EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il Grand Tour di Google rende democratico il viaggio

01/12/2017 16:23
I capolavori e le tradizioni italiane raccontati attraverso la tecnologia

Secondo il sindaco di Roma, Virginia Raggi, il Grand Tour di Google "consente di democratizzare la possibilità di viaggiare". Il progetto Grand Tour d'Italia del Cultural Institute di Google di cui a lungo si è scritto nella primavera scorsa, torna in auge a Bto dove il managing director di Google Italia, Fabio Vaccarono, rilancia sul viaggio virtuale tra i capolavori e le tradizioni italiane al grido di "celebrare il passato per definire il futuro".

Sulla piattaforma Google Arts and Culture, dove il motore di ricerca numero uno al mondo discetta di materie umanistiche e non solo, ampi contenuti riguardano il Belpaese. Un viaggio digitale tra 8 città,  cardboard tour, diversi video e itinerari con la tecnologia street view, mostre digitali, migliaia di immagini.

Non senza ironia: curioso il capitolo su Roma e "il primo social network della storia" in Piazza Navona. "Qui la statua diventata famosa per aver fatto ridere la comunità prendendo in giro potenti e potere - si legge -. Nel XV secolo, quando il potere del Papato si fece più oppressivo, i romani trovarono un modo originale per protestare senza rischiare ritorsioni. Di nascosto, iniziarono ad appendere sulle statue fogli con critiche, commenti pungenti e versi satirici. In tempi più moderni, diverse ondate di manifestazioni e proteste, come la Primavera araba, sono state caratterizzate da espressioni simili. Le cosiddette “Pasquinate” diedero vita a una comunicazione condivisa, indipendente e democratica, anticipando di fatto il principio che ispira i moderni social network".

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us