EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Flixbus: obiettivo 350-400 città in Italia dalle 250 attuali

20/02/2018 15:00
Si lamenta, però, lentezza della burocrazia, infrastruttura carente e mancato adeguamento alla normativa europea

Obiettivo 350-400 città in Italia dalle 250 attuali: è questo il target che Flixbus intende raggiungere entro la fine del 2018. La società, che nel 2017 ha trasportato 4,5 mln di passeggeri, conta oggi "su 5mila agenzie affiliate in Italia - afferma Andrea Incondi, country manager in Italia-, adv - spiega - che hanno deciso di aderire al nostro network. Di queste, un 40-45% hanno fatto almeno un acquisto".

Ma quali sono i temi che Flixbus intende portare al Governo in vista delle prossime elezioni? "Quello di una infrastruttura carente, innanzitutto - risponde Incondi -, la mancanza di autostazioni in aree centrali, ben collegate e con requisiti minimi come accade in tutta Europa. Padova o Perugia, per esempio, non sono accessibili perché di proprietà di Busitalia. In secondo luogo la lentezza della burocrazia: serve più rapidità nell'ottenimento delle concessioni in un business dinamico come il nostro. Per l'ottenimento delle concessioni in Italia si va dai quattro ai 6 mesi. Nel nostro Paese, poi sulle linee interregionali si può ottenere una concessione se si attraversano tre regioni, quando sarebbe più logico muoversi su un criterio chilometrico. Insomma una maggior certezza del diritto e una maggiore stabilità". C'è un tavolo aperto - spiega ancora - insieme agli operatori del settore con Ministero dei Trasporti, Antitrust e Anav nel quale si sta discutendo l'adeguamento di normativa europea ed italiana".

Ma il focus è anche l'offerta di nuovi prodotti: "Offriamo collegamenti su località sciistiche come Cervinia, Aosta e le Dolomiti e stiamo lavorando su destinazioni come Rimini, la Liguria e il Sud Italia per l'estate". Rimane un occhio aperto sull'integrazione: "Stiamo esplorando il discorso del treno". Dopo aver aperto una sede negli Stati Uniti, si guarda anche alla possibilità di operarvi. n.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte