EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aeroviaggi mira ad un hotel Invitalia

28/02/2018 10:05
E intanto sta siglando un nuovo contratto d'acquisto per il Playa d'Himera di proprietà Bnp Paribas, vicino a Cefalù. Estate positiva con oltre il 50% di prodotto già venduto

Le ambizioni di crescita in termini di prodotto non si arrestano per il Gruppo Aeroviaggi e il presidente, Antonio Mangia - che ha appena conquistato il primato italiano (ricerca Horwath) sulle catene per la categoria proprietà immobiliari e come villaggi turistici al mare - annuncia a Guida Viaggi che sta preparando un’offerta per un albergo del “pacchetto” Italia Turismo di Invitalia in via di dismissione. “Avevo anche proposto di rilevare gli asset in cordata con altre realtà – sottolinea – ma non ho trovato disponibilità in questo senso”.

E intanto si muove su altre direzioni: “In questi giorni sto firmando l’acquisizione di un albergo, il Playa d’Himera, di proprietà di Bnp Paribas, chiuso da sei anni e ubicato vicino a Cefalù, precisamente a Campofelice di Roccella. Si tratta di un complesso sul mare, con un bel giardino e piscina. Tra investimento e ristrutturazione investiremo 8 milioni di euro. Le 150 camere che compongono la struttura saranno operative dall’estate prossima”.

Commentando l’andamento della stagione, spiega: “E’ un’estate con il segno più, abbiamo già venduto oltre il 50% della nostra capacità ricettiva, soprattutto in Sardegna dove l’albergo più richiesto ad oggi è il Marmorata Village”. Il Gruppo Aeroviaggi, dopo un 2017 brillante, si appresta a vivere un’altra stagione positiva. Da un paio d’anni, inoltre, ad una clientela equamente bilanciata tra francesi e italiani si è aggiunta una piccola quota (“6-7%”, specifica il presidente) di clienti polacchi, cechi e slovacchi.

“Quest’anno – prosegue Mangia – abbiamo siglato, per le strutture di Pollina, Brucoli e Marmorata, un contratto con Itaca, un importante operatore polacco che ha un target di famiglie”. Prosegue poi l’impegno sulla Francia con 40 voli a settimana diretti dal Paese transalpino. “Grazie anche al mercato francese abbiamo venduto tutta la disponibilità di aprile e maggio”, conclude. l.d.

Nella foto una veduta della piscina del Playa d'Himera


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte