EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Robintur: il nuovo format di adv fucina per gli agenti del futuro

14/03/2018 15:50
Il network, sponsor di un corso di formazione per nuovi addetti in Emilia Romagna, testa nei punti vendita Viaggi Coop nuove modalità di approccio al mercato

Una rete da 290 adv, di cui 90 dirette (di proprietà, a loro volta divise tra 60 dirette con dipendenti e 30 con associati in partecipazione) e 200 affiliate. L'obiettivo di Robintur nel giro di tre anni è di avere altre 200 adv, "mettendo a valore le aree che oggi non serviamo", dichiara a Guida Viaggi, il direttore generale, Claudio Passuti. A ciò si aggiungano i 6 punti vendita a marchio Viaggi Coop. "Al momento abbiamo puntato a testare il nuovo format, cercando di implementarlo all'interno dei centri commerciali, di diversa misura e collocazione per capire dove sono quelli più efficaci e di quali innovazioni tecnologiche si potranno ulteriormente avvantaggiare".

Quale modello ha funzionato di più? Ad oggi la rete si dichiara soddisfatta della "riuscita del modulo - commenta il manager -, che abbiamo studiato in collaborazione con Coop". Il nuovo format non ha ancora un anno di storia e ciò che il manager può affermare è che c'è stata "una crescita importante, in linea con il budget, ma non è stata ancora testata la messa a punto di tutte le potenzialità del format". Quel che è certo è che saranno inserite delle nuove figure per il 2018

E' una delle ultime novità del network che sarà sponsor di un corso di formazione per nuovi addetti in Emilia Romagna. Ad essere coinvolti 15 giovani per 600 ore di formazione, di cui 200 all'interno del punto vendita, "l'obiettivo è formare nuovi agenti di viaggi", dichiara il manager, ma non solo, perchè l'intenzione della rete è quella di comprendere come poter "sviluppare un'offerta più digitale e come far entrare in agenzia una clientela più giovane". Tra le mosse saranno previsti più monitor "per testare nuovi programmi per la comunicazione digitale". A tutto ciò si aggiunga anche il nuovo sito. 

Il format di adv rinnovato mette al centro l'area di accoglienza, "con i monitor che comunicano offerte commerciali ed emozionali. Nello spazio agenziale è presente anche l'area della consulenza, con postazioni in cui è preservata la privacy del cliente. Il nostro obiettivo è lavorare sull'area dell'accoglienza, testando nuovi strumenti digitali e nuove figure professionali. Speriamo di poter selezionare i giovani per potenziare l'organico e testare nuove modalità di approccio al mercato". 

Il progetto? "Rappresenta un tentativo di innovazione e di inversione di tendenza. Parte un percorso di rinnovamento, coerente con la nostra visione".

Alla domanda su quale sia la situazione di mercato, Passuti parla di "un mercato frizzante, siamo soddisfatti. Il bilancio 2017 ha dato segnali importanti, abbiamo chiuso i programmi di riorganizzazione e ristrutturazione ed iniziamo un 2018 stabile. L'incremento registrato conferma la validità delle scelte fatte".

Tra le carte messe sul piatto c'è il marketing digitale a sostegno di una rete integrata, "che dà una linea guida e si muove in modo organico, con la capacità delle adv di presidiare il mercato, avendo relazioni sul territorio e investimenti trasversali, su prodotto e tecnologia, così da poter fare massa critica. Il 1° gennaio del 2017 è partito il piano - sottolinea Passuti -, dopo 14 mesi sono soddisfatto del percorso fatto. Un risultato frutto della collaborazione interna e della capacità dimostrata di aver saputo cogliere una fase di mercato che, dal 2017, porta segnali buoni". s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us