EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Brevivet pensa a un progetto incoming

16/03/2018 10:18
“Cultura e religione” è la novità di quest'anno del catalogo. Un'ulteriore categoria che si va ad aggiungere a quelle tradizionali dedicate a “pellegrinaggi” e “turismo culturale”

Cultura e religione” è la novità di quest'anno del catalogo Brevivet. Un'ulteriore categoria che si va ad aggiungere a quelle tradizionali dedicate a “pellegrinaggi” e “turismo culturale”. Una mossa in più del t.o. in termini di differenziazione della programmazione. 

“Cultura e religione - spiega a Guida Viaggi Barbara Chiodi, responsabile organizzativa del t.o - è un'ulteriore distinzione perché trattasi di viaggi tra cultura e religione che si differenziano per caratteristica della tipologia di accompagnamento (guida locale) e di impostazione delle visite. Si desidera invogliare il viaggiatore a scoprire le opere che sono state frutto di una cultura religiosa e che sono divenute esse stesse cultura. Se il pellegrinaggio ha come meta specifica un luogo santo, il viaggio inserito in “cultura e religione” ha invece come obiettivo quello di andare alla scoperta di quei tesori che una cultura impregnata di religione ci ha trasmesso. Il viaggio - aggiunge la manager - non sarà una mera contemplazione della bellezza artistica, ma anche lo scoprire cosa ha mosso la società e gli artisti delle diverse epoche a realizzare grandi opere".

Il catalogo si arricchisce quindi di itinerari, tra cui un percorso a Roma sul Caravaggio e il Bernini, un viaggio nelle Marche, Catalogna ed Aragona, Castelli della Loira, Fiordi norvegesi, Mainz, Bratislava e Vienna, Albania, il magico Perù, Giappone e un viaggio culturale a Gerusalemme. "Sul fronte della programmazione abbiamo rafforzato la proposta dei viaggi minimo due sui nostri viaggi in catalogo per garantire il maggior numero di partenze".

Dal canto suo Brevivet ha in cantiere altre novità, l'operatore sta, infatti, lavorando "ad un progetto incoming - annuncia la manager -, abbiamo partecipato ad alcune fiere internazionali. Il nostro intento è quello di rivolgerci a stranieri interessati a viaggi religiosi o culturali in Italia, dall’Italia all’Europa e dall’Italia al Medio Oriente". s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us