EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Best Western Talks: come la tecnologia impatta sulla comunicazione

19/04/2018 10:45
La tavola rotonda nella terza giornata di Tourism Investment al Lambrate Design District di Milano

Quanto e come il digitale influisce sulla comunicazione nel mondo del turismo e dell’ospitalità? A fare il punto della situazione, nella terza giornata di Tourism Investment, sono stati Giovanna Manzi, ceo di Best Western Italia, Mirko Lalli, founder di Travel Appeal, Andrea Lamperti, direttore dell’Osservatorio Internet media del PoliMi e Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo Gattinoni Mondo di Vacanze.

"Comunicare in ambito digitale comporta importanti investimenti e un cambio di punti di vista –introduce la Manzi -. Ormai ci rapportiamo a ogni tipo di messaggio con uno schema mentale nuovo perché la tecnologia è entrata a far parte della nostra quotidianità ed è innegabile che sia uno strumento indispensabile e che aiuta a vendere”.

Più critico Mirko Lalli, che rileva come “oggi, purtroppo, non c’è omogeneità tra comunicazione online e offline. Questo è un grande errore perché non sono aspetti a sé stanti ma capaci di dare riverbero l’uno all’altro. Ci stiamo apprestando ad affrontare ancora grandi cambiamenti e i fattori che impatteranno maggiormente saranno l’intelligenza artificiale e la blockchain. Ma il vero traguardo della tecnologia è quando la medesima viene totalmente assorbita e non viene più avvertita come novità, ma come parte della quotidianità”.

Grandi investimenti offline ma soprattutto online per il gruppo Gattinoni, come testimonia Isabella Maggi: “Una scelta indispensabile per dare ai nostri utenti una comunicazione univoca. Un ruolo primario, poi, lo rivestono i social, sui quali siamo molto attivi e per i prossimi tre anni abbiamo in programma di investire ancora molto per cercare di dare strumenti utili alle adv”.

A fornire qualche dato numericamente concreto pensa Andrea Lamperti: “Da una nostra ricerca emerge un elemento significativo: l’8% degli utenti utilizza internet solo per la transazione nell’acquisto di una vacanza, il 92% invece lo utilizza anche post viaggio. Ogni anno inviamo agli addetti ai lavori del comparto turistico un questionario per capire l’andamento della stagione. È rilevante come abbiano una visione ottimistica e positiva solo coloro che hanno investito in crm, comunicazione e social”. s.f.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte