EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fiavet Emilia Romagna e Marche appoggia Mazzi in base ai requisiti

28/05/2018 09:40
La regionale è andata oltre la visione dell'esistenza di due cordate contrapposte sul tema pro o contro Fto. Le dichiarazioni di Caravita

Il 30 maggio ci sono le elezioni alla presidenza di Fiavet Nazionale. Una campagna elettorale che appare incentrata sull'esistenza di due cordate, da una parte Ivana Jelic, vicepresidente nazionale dell’associazione e presidente Fiavet Umbria, e dall’altra Ernesto Mazzi, presidente Fiavet Lazio. A sostegno di quest'ultimo si sono schierate le principali regionali, Fiavet Lombardia, Campania, Lazio ed Emilia Romagna.

A fare chiarezza sul tema é Massimo Caravita, consigliere nazionale in quota a Fiavet Emilia Romagna e Marche. Il manager, in particolare, mette in luce il fatto che si sia creato "un tema base fuorviante, che ha visto inizialmente ricalcare l'accento della campagna elettorale sull'essere pro o contro a Fto. Il che è indubbiamente una impostazione populista e fuorviante nella quale non siamo voluti cadere - afferma Caravita -. Dal canto nostro siamo andati oltre anche perché in ogni caso concretamente con Fto si può più presumibilmente ragionare su collaborazioni e non su assorbimenti - ci tiene a sottolineare il manager -. La nostra regionale ribadisce il suo sostegno al candidato Ernesto Mazzi in quanto gli riconosce assieme a tante altre regionali, preparazione tecnica, nella fattispecie sul fronte trasporti, ampia esperienza professionale come imprenditore turistico sul fronte agenziale e competenze politiche (visto che ricopre la carica di presidente Fiavet Lazio, ndr). Condividiamo anche lo spirito di voler ricompattare la rappresentanza sindacale della categoria, una delle maggiori lacune delle passate governance".

Caravita ci tiene a sottolineare che l'Emilia Romagna nella scelta del candidato, si è concentrata sui temi specifici del settore, "guardando se le competenze in suo possesso fossero tali da poter affrontare le sfide future".

Sono, infatti numerosi gli impegni "che le nostre aziende dovranno affrontare nei prossimi mesi - prosegue il manager - per questo ci vuole una persona di provata esperienza, preparazione tecnica e politica che le sappia affrontare in maniera equilibrata e competente. Siamo sicuri che Mazzi possa esserne all’altezza, dando nuovo slancio all'associazione”. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us