EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Startup: in Europa 500 le censite

12/06/2018 15:52
Hanno raccolto 3,6 mld di dollari secondo l’indagine fatta da Phocuswright Europe

Tra il 2008 e il primo trimestre 2018 sono state 1.600  le startup, che hanno raccolto 84 miliardi di dollari. In Europa il loro numero ammonta a 500, circa un terzo dell’intero database: esse hanno raccolto 3,6 mld di dollari, 4%  del totale degli investimenti. E’ l’analisi fatta da Phocuswright Europe, che per tre giorni, dal 15 maggio, ha riunito tutti i top player dell'industria del viaggio e di cui Guida Viaggi è stato media partner.

Perché solo questa piccola percentuale, ci si domanda? Innanzitutto, c’è stata una concentrazione degli investimenti sulle startup che sono nate una decina di anni fa fino al 2014 e poi un rallentamento. Degli 84 mln di dollari di investimenti, poi, il 77% è stato concentrato in 8 società che hanno raccolto più di 2 miliardi di dollari negli Usa e nell’Asia Pacifico, tra le quali Airbnb, Ofo, Uber, ma nessuna basata in Europa.  “Ciò può essere dovuto a frammentazione del mercato - dice Mike Coletta, manager Research and Innovation Phocuswright Europe -, ma sono sicuro ci sarà un ritorno degli investimenti nel Vecchio Continente”.
Se è vero, infatti,  che gli investimenti in Europa sono stati minori rispetto a Nord America e Asia, la buona notizia è che negli ultimi 5-7 anni si è sviluppato un grande ecosistema di incubatori, acceleratori con focus sul segmento travel e molti di loro sono basati in Europa, afferma Coletta.

E in Asia? Chi è il miglior brand? C-Trip secondo la gran parte degli interpellati da uno dei panel di Phocuswright, mentre Uber, Agoda, Airbnb sono i brand europei che stanno crescendo nel Continente asiatico.  n.s.                          


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte