EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aeroviaggi acquisisce l’Himera Beach Club, investimento da 12 mln

18/07/2018 16:24
L’apertura è per il 12 aprile 2019, prevista l’assunzione di circa 60 persone

Aeroviaggi ha rilevato da Bnp Paribas il complesso alberghiero di Campofelice di Roccella rinominato Himera Beach Club, situato sulla costa Nord della Sicilia a 16 chilometri da Cefalù.

L’investimento per l’acquisizione e la ristrutturazione della struttura, rimasta chiusa per 6 anni, sarà di circa 12 milioni di euro. L’apertura dell’Himera Beach Club è prevista per il 12 aprile 2019 e si prevede l’assunzione di circa 60 persone.

L’acquisizione della struttura rientra in una visione strategica di Aeroviaggi che comporta il rafforzamento della sua presenza in Sicilia e Sardegna e la diversificazione e potenziamento dell’offerta turistica nell’area e che conferma la sua posizione di primo operatore alberghiero per posti letto in Sicilia e Sardegna per un totale di circa 10.000 posti letto, riporta una nota. 

Si stima che l’avvio dell’attività dell’Himera Beach Club comporterà un incremento del fatturato 2019 di circa euro 8 milioni, inclusi trasporto, trasferimenti ed escursioni.

Con l’acquisizione, gli alberghi gestiti da Aeroviaggi in Sicilia e Sardegna salgono a 15 di cui 12 di proprietà e, precisamente, 3 situati a Cefalù (Palermo), 1 a Selinunte (Trapani), 1 a Santa Maria del Focallo (Ragusa), 4 a Sciacca (Agrigento), 1 ad Augusta (Siracusa), 1 a Belpasso (Catania), Hotel, 2 a Santa Teresa di Gallura (Olbia), 1 a Budoni (Olbia) ed 1 a Marina di Sorso (Sassari). 

Costruito in tipico stile mediterraneo Himera Beach Club è disposto su tre piani, si compone di 149 camere.   

“Con l’acquisizione di Himera Beach Club Aeroviaggi consolida la sua posizione di primo tour operator per posti letto in Sicilia e Sardegna e prosegue con continuità e solidità nel suo percorso di crescita - ha dichiarato Antonio Mangia, presidente di Aeroviaggi -. Siamo orgogliosi di poter contribuire allo sviluppo del territorio attraverso l’indotto generato dalla riqualificazione di questa struttura ricettiva, garantendo al contempo la valorizzazione dell’area così come delle persone e delle risorse naturali”.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte