EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Oltre 2 mln di visitatori per Fico Eataly World

19/09/2018 11:15
Il fatturato del parco del cibo a 36 milioni, aumentano i turisti da fuori Bologna e dall’estero

Dall’apertura alla fine di agosto, Fico Eataly World ha accolto complessivamente oltre 2 milioni di visitatori, generando un fatturato di 36,2 milioni di euro per fabbriche, ristoranti, botteghe, corsi, servizi. Gli arrivi hanno avuto un picco ad agosto, quando i visitatori sono stati circa 223 mila. Durante l’estate, circa due terzi dei fruitori del parco sono arrivati da fuori Bologna e, di questi, quasi il 20% dall’estero. Tra luglio e agosto, 2.000 bambini hanno frequentato i campi estivi della Fabbrica Italiana contadina e si è sviluppato anche il turismo accessibile: oltre ai moltissimi visitatori individuali, circa 700 persone hanno partecipato in gruppo a esperienze e itinerari rivolti a disabili o a chi ha esigenze speciali.

A favorire la notorietà del parco del cibo è stato anche un forte piano di comunicazione televisiva e nelle località turistiche, per intercettare i visitatori stranieri. Tra gli eventi estivi più apprezzati l’Aperifico, che ogni giovedì ha riunito fino a 600 persone al fresco nei campi del parco, e che verrà riproposto in autunno con un’ambientazione all’interno ma altrettanto gradevole; la Notte Bianca del cibo e l’aperitivo in giallo, dedicati il 4 agosto a Pellegrino Artusi; gli appuntamenti del mese sul pomodoro ed al festival della pizza.

Settembre si è aperto con Chef al Massimo, domenica 2, una grande festa dedicata alla memoria di Massimo Zivieri, con un pranzo per oltre 2mila partecipanti preparato da 24 grandi chef. Complessivamente, nei primi 9 mesi Fico ha dato vita a 1.000 eventi culturali e di intrattenimento, legati ogni mese ad uno dei mestieri della nostra tradizione, come il mugnaio, il contadino, il pizzaiolo.

“Stiamo lavorando perché la Fabbrica Italiana Contadina si affermi come un luogo sempre più aperto ed adatto ai bambini, e come destinazione turistica per gli italiani ma anche per i visitatori stranieri, che stanno crescendo", sottolinea l’amministratore delegato della società di gestione Eatalyworld, Tiziana Primori, che aggiunge:  "Ora puntiamo a migliorare ancora la conoscenza, l’attrattività e l’offerta di Fico, con nuove proposte di accoglienza, tour e corsi in grado di far emergere ancora meglio le fabbriche, le aree all’aperto e gli animali”.

Sinergicamente alle attività del parco, proseguono le iniziative della Fondazione Fico, diventata un riferimento per il sistema dell’agroalimentare italiano con oltre 200 eventi promossi nei primi nove mesi, partecipati da oltre 30mila cittadini e operatori nel segno della promozione della conoscenza del cibo in rapporto a salute, ambiente, paesaggio, sostenibilità e futuro, così come della formazione a vari livelli. Un obiettivo che dai prossimi mesi alzerà la sua asticella grazie allo strumento del webinar e alla partnership con il Politecnico di Milano che affiancherà Fondazione Fico nella formazione a vasto raggio attraverso nuove aule "virtuali" che potranno “ospitare” fino a 1000 persone.

Per tutto il mese di settembre, dentro il parco e nei suoi spazi all’aperto si susseguiranno pic-nic, cene e passeggiate letterarie in vigna, concerti, attività per bambini, street food e degustazioni. Il 20 settembre inaugura con l’intervento dal celebre enologo Riccardo Cotarella “Paesaggi e Patriarchi d'Italia. I patriarchi arborei e le viti storiche nelle tele firmate da Tonino Guerra”, la mostra che raccoglie 14 tele dipinte da Sergio Guidi e firmate dal poeta romagnolo, e le immagini del libro “La Viticoltura Storica in Italia”. Nel frattempo sono in arrivo iniziative nuove e coinvolgenti per l’agricoltura del territorio, come il Premio per i Giovani Vignaiuoli Resistenti che si celebrerà sabato 22 settembre, e la 3^ edizione di Bologna Award, in programma dal 13 al 16 ottobre con incontri, dialoghi, lezioni magistrali e molte proposte dedicate alla sostenibilità agroalimentare. Il calendario prosegue con un tema e un mestiere diverso ogni mese. Ottobre sarà dedicato alla birra e al mestiere del birraio, con degustazioni, festival, concorsi e show; il mese di novembre vedrà protagonista il mestiere del cuoco e la ristorazione, poi dall’ultimo weekend inizieranno i Mercatini di Natale, che animeranno ogni finesettimana di dicembre, con moltissime attività da vivere in famiglia, giochi, laboratori e divertimenti.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte