EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Travelbuy lancia l’agenzia full online

02/10/2018 14:08
La formula prevede il possesso della propria licenza, ma senza essere dotati di una sede fisica, cioè si opera esclusivamente online. Vassalluzzo conta di lanciarne almeno 20 da qui a giugno

Travelbuy lancia l’agenzia full online. Sarà la novità 2019 del network. Come spiega l'amministratore unico, Alfredo Vassalluzzo, è dotata di propria licenza, ma senza una sede fisica, cioè opera esclusivamente online.

Una formula che, a detta del manager, risponde all’esigenza di tante persone, "sia alla prima esperienza, sia già operative, che pur volendo essere riconosciute come agenti di viaggi a tutti gli effetti, non vogliono affrontare le spese di un negozio e vogliono proiettarsi verso un modo di lavorare nuovo, senza essere semplicemente procacciatori d’affari, come accade oggi con i vari Personal Travel Agent", asserisce Vassalluzzo.

Della sua formula difende la diversità rispetto a ciò che è già presente sul mercato. "La nostra idea - spiega il manager a Guida Viaggi - è far conseguire loro una licenza di cui se ne occupa il network, rendendoli così indipendenti, ma presso i nostri uffici possono disporre di una postazione, anche se operano online, ma un domani possono anche aprire una sede fisica". Operano come una normale adv, avranno i codici con i t.o e il network si preoccuperà di attivare la polizza Rc e il fondo di garanzia. Al network viene riconosciuta una fee di ingresso (che è pari a zero fino al 31 dicembre), "noi provvediamo a tutto, anche alla formazione - spiega il manager -, che è diversa da quella classica, prevede due giornate intere dedicate al marketing, alla comunicazione ed al web". 

Ad approcciarsi a questa nuova formula o sono figure completamente nuove al mondo del turismo o agenti che hanno lavorato in agenzie come dipendenti o titolari con licenza propria che non vogliono più occuparsi della sede fisica della adv. "Nel canone mensile che chiediamo è previsto anche il direttore tecnico, che forniamo noi", aggiunge Vassalluzzo.  

Gli obiettivi? "Sono orientati ad allargare il numero di adv che usano la piattaforma, l'incidenza che ha sul totale fatturato è di un buon 40%. Il restante 60% è fatto con gli operatori tradizionali". Il contratto stipulato è quello classico del franchising. 

Il target numerico, secondo quanto dichiarato dal manager, attesta che negli ultimi tre mesi "abbiamo ricevuto 60 richieste, che sono arrivate spontaneamente, l'idea è stata ben accolta e contiamo di lanciarne almeno 20 da qui a giugno". s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte