EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Global Blue, cresce la spesa media tax free dei turisti extra Ue

05/10/2018 14:15
Aumento del 9% dello scontrino medio nel trimestre giugno-agosto, a quota 799 euro; in calo però le presenze dei turisti russi rispetto allo stesso periodo del 2017

L’estate da poco archiviata ha visto i turisti extra Ue in visita nelle principali località estive italiane spendere in media di più per i propri acquisti tax free rispetto allo scorso anno. I dati di Global Blue nei tre mesi giugno-agosto 2018 evidenziano, infatti, un aumento del 9% dello scontrino medio dei globe shopper rispetto allo stesso periodo del 2017, raggiungendo i 799 euro. 

Complessivamente le principali località estive italiane hanno visto un calo delle presenze dei turisti russi rispetto allo stesso periodo del 2017,  che, pur continuando a essere la prima nazionalità per il mercato tax free, hanno diminuito i viaggi per lo shopping di lusso verso il nostro Paese. Tale diminuzione, di cui complice verosimilmente è stato anche il campionato mondiale di calcio svoltosi in Russia a cavallo tra giugno e luglio, si è riflesso anche sull’andamento generale del tax free shopping dei turisti extra Ue nelle località estive che, tra giugno e agosto, ha registrato un rallentamento (-9%) rispetto all’anno scorso.

L’unica Regione italiana nella quale i globe shopper provenienti dalla Russia hanno fatto registrare, al contrario, un aumento del tax free shopping rispetto allo stesso trimestre del 2017 è stata la Sardegna, con un +3%.

Sempre secondo i dati Global Blue, nel trimestre giugno-agosto 2018 i viaggiatori cinesi si confermano amanti del Belpaese: nelle principali località estive italiane hanno fatto segnare un incremento delle vendite tax free del 22% rispetto al trimestre giugno-agosto del 2017 – diventando la terza nazionalità dopo russi e statunitensi – con uno scontrino medio fra i più alti, pari a 1.738 euro, in crescita del 41% rispetto al dato registrato nello stesso periodo dello scorso anno. Sopra la media anche lo scontrino dei turisti provenienti dagli Stati Uniti, pari a 927 euro, in leggero aumento (+3%) rispetto al 2017. Non hanno badato a spese i globe shopper provenienti da Hong Kong che, sebbene rappresentino una quota di turisti minoritaria nel nostro Paese rispetto ad altre nazionalità, hanno fatto registrare uno scontrino medio che ha raggiunto i 3.286 euro.

Continua ad assumere il ruolo da protagonista del tax free shopping la categoria merceologica “Fashion & Clothing” che pesa per il 78% sul totale degli acquisti dei turisti internazionali con uno scontrino medio a +4% rispetto ai medesimi mesi del 2017.

La Liguria rimane fra le mete più apprezzate dai turisti internazionali, che nell’estate 2018 hanno speso mediamente di più rispetto all’estate 2017: lo scontrino medio è stato, infatti, pari a 625 euro, corrispondente a +4% sul 2017. I viaggiatori russi si confermano amanti delle bellezze di questa Regione (30% del totale delle vendite tax free in Liguria), seguiti dagli statunitensi e dai cinesi con un incremento dello scontrino medio del 7% (524 euro) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra giugno e agosto 2018, i dati Global Blue evidenziano spese folli dei turisti thailandesi e australiani, che, seppur in presenza minoritaria in questa Regione, hanno registrato scontrini medi elevati pari rispettivamente a 1.429 euro e 1.255 euro.

La Regione che ha sofferto di più della diminuzione dei turisti russi in Italia è stata l’Emilia-Romagna, abituata ad accogliere nei propri negozi principalmente questi affezionati globe shopper dall’alto potenziale di spesa. Infatti, nonostante il campionato mondiale di calcio giocato in casa li abbia tenuti lontani dalla Riviera Romagnola e dalle sue vetrine di lusso, i viaggiatori russi nei tre mesi estivi di quest’anno hanno continuato a pesare per il 78% sulle vendite tax free nella Regione, in calo di circa il 20% rispetto ai medesimi tre mesi estivi del 2017.

L’andamento del mercato del Tax Free Shopping in Toscana si è mantenuto in linea con i dati riportati lo scorso anno. Lo scontrino medio dei turisti extra UE è aumentato del 16% rispetto al periodo giugno-agosto 2017, raggiungendo quota 1.269 euro. La Toscana si è rivelata una piacevole scoperta in particolare per i turisti cinesi, seconda nazionalità alle spalle dei russi, che hanno dimostrato un particolare apprezzamento per le vie dello shopping della Regione, dove hanno speso in media 4.187 euro. A subire il fascino degli acquisti sulle rive dell’Arno sono anche i turisti statunitensi, terza nazionalità per numero di presenze nella Regione, il cui scontrino medio nei mesi giugno-agosto è cresciuto del 22% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, raggiungendo i 1.271 euro.

L’estate 2018 ha visto aumentare anche il valore dello scontrino medio dei turisti internazionali che hanno scelto la Campania per i propri acquisti tax free, registrando un +9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e raggiungendo i 914 euro. Oltre la media la performance dei globe shopper provenienti dagli Stati Uniti che, confermandosi prima nazionalità con un peso del 44% sul totale delle vendite, all’ombra del Vesuvio hanno speso mediamente 925 euro. Segno positivo anche per lo scontrino medio dei turisti russi +23% (1.029 euro) rispetto all’estate 2017. Tutto quanto è Moda&Fashion resta all’apice dei desideri dei turisti internazionali che hanno trascorso la loro estate fra Napoli, Salerno e la Costiera, i quali hanno speso mediamente per tale categoria merceologica 920 euro (+7%).

La Sicilia era stata la protagonista assoluta della scorsa estate per il tax free shopping, non sorprende dunque l’indebolimento registrato nel trimestre giugno-agosto 2018. Nonostante questo, a trainare il mercato ci hanno pensato i turisti cinesi (22%), che sull’isola hanno speso in media 1.443 euro, con un incremento del 4% del valore dello scontrino medio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Secondo i dati Global Blue, in Sardegna le vendite totali tax free nei tre mesi estivi del 2018 sono rimaste sostanzialmente invariate rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre lo scontrino medio dei globe shopper internazionali ha fatto registrare un incremento del 28%, con un ammontare pari a 1.494 euro. Anche questa estate la Sardegna è stata meta irrinunciabile dello shopping di lusso per i turisti provenienti dalla Russia: a differenza di quanto accaduto nel resto d’Italia, qui i loro acquisti tax free sono aumentati del 3%, andando a coprire il 45% del totale del mercato nella Regione, con uno scontrino medio che ha raggiunto i 1.500 euro. In deciso aumento il budget di spesa medio dedicato a Moda&Fashion con un +30% (1.960 euro il valore dello scontrino medio) rispetto all’estate 2017. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte