EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Google vuole diventare una Ota

17/10/2018 11:22
Il gigante di Internet lo ha annunciato in una recente conferenza. Obiettivo essere un'agenzia di viaggi online in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti in modo agile ed efficiente

Google ha reso nota la sua intenzione di trasformarsi in una Ota nel corso della conferenza “Broadway Travel” tenutasi a Dubrovnik. Il gigante di Internet ha sottolineato come questo progetto incontri il profilo del consumatore, che si mostra "sempre più impaziente ed esigente”.

Benedicte Conway, specialista del segmento viaggi di Google, ha evidenziato la crescente domanda di viaggi personalizzati da parte degli utenti, che richiedono una gestione "rapida e senza troppe complicazioni", dice Conway. Ed è proprio qui che il gigante tecnologico vuole entrare, progettando un'agenzia di viaggi online in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti in modo agile ed efficiente.

"Secondo le nostre ricerche, le persone preferiscono quelle opzioni che riflettono le proprie abitudini e le preferenze quando si viaggia, invece di perdere tempo a cercare tra diverse possibilità di scelta", ha detto Conway. La manager ha aggiunto inoltre che nessuno ha ancora creato uno spazio nell’industria dei viaggi in grado di raccogliere tutte le preferenze dei consumatori, come Netflix ha fatto nel mondo dell'audiovisivo. Qualcosa che Google è desideroso di raggiungere.

Il gigante di Internet intende entrare pienamente nel settore del turismo e "prendersi una fetta della torta". In effetti, finora, non ha smesso di muoversi per competere direttamente con le Ota. Uno dei suoi più recenti sviluppi è stato quello di offrire all'utente la possibilità di prenotare direttamente l'hotel attraverso la piattaforma Book on Google. n.s.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte