EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il mercato attende gli "altri" Emirati

08/11/2018 08:54
Dubai ed Abu Dhabi sono i più richiesti, il mercato italiano inizia a scoprire Ras al Khaima e Fujaira, ma ci vuole ancora del tempo perché diventino mete mature. Il potenziale c'è

Dubai e Abu Dhabi, ad oggi, sono gli Emirati arabi più richiesti dalla clientela italiana. Gli altri, ossia Ajman, Fujaira, Ras al-Khaima, Sharja e Umm al-Qaywayn devono essere ancora scoperti. Tra questi, Ras al-Khaima è quello più menzionato dal tour operating, in quanto registra richieste “principalmente come estensione da Dubai”, è stato detto dagli addetti ai lavori.

Idee per Viaggiare da 20 anni propone Dubai, a seguire Abu Dhabi. Da qualche anno Ras Al Khaima. Da quest’anno il t.o. propone nuovi tour con guida in italiano “che permettono di scoprire in una settimana tutti e sette gli emirati con una puntatina in Oman (nella penisola di Musandam)”. Ajman, invece, è “il più piccolo, ma ricco e in pieno sviluppo, degli Stati membri degli Emirati Arabi Uniti”, Ipv lo propone con un soggiorno al The Oberoi Beach Resort Al Zorah.

Nel momento in cui chiediamo a che punto sia lo sviluppo turistico degli altri Emirati, viene risposto che, “a parte Ras al Khaimah, ma con poca sostanza, gli altri Emirati non si sono mai approcciati al mercato italiano”, osserva Naar
Best Tours, che ha Ras Al Khaima in programmazione come estensione balneare, testimonia che “iniziano a crescere anche le richieste per Fujaira. Sono aree che il mercato italiano sta scoprendo, come sempre le mete devono poter svelare contenuti interessanti e stimolanti per poi crescere”.

Certamente serve “una maggior promozione – fa presente Viaggi del Mappamondo -, dei cinque sopra menzionati, solo Ras al Khaima e Fujairah al momento sono i più conosciuti. In questa analisi, sul fronte leisure, è da tenere in considerazione anche il fatto che in alcuni Emirati il consumo di alcool è molto limitato o addirittura proibito, come nel caso di Sharjah”. Parlando di potenziale turistico, “per il momento, non è possibile fare grandi numeri sugli altri Emirati - che non siano Dubai e Abu Dhabi - soprattutto per chi come noi utilizza voli di linea. Certamente Ras al Khaima nel prossimo futuro potrebbe diventare una valida alternativa”.

Nicolaus propone già una selezione di hotel su Ras al Kahima, “più noto grazie alla presenza di alcuni alberghi e di siti archeologici di interesse”, ma sta valutando inserimenti in altri Emirati di cui riconosce “l’enorme potenziale, basti pensare alle acque di Ajman o alla naturalezza esotica di Fujaira”.

In termini generali la domanda per gli Emirati arabi è in crescita. Complici una serie di fattori tra nuove aperture di hotel ed attrazioni per ogni tipo di richiesta. L’Expo 2020 a Dubai è un elemento di richiamo, già per il 2019, di molti visitatori in generale in tutti gli Emirati. Secondo gli addetti ai lavori stiamo parlando di una "destinazione per tutti", questo sono diventati, non più da identificare "solo per una clientela che ricerca il lusso". I t.o. concordano sul fatto che Dubai sia "ideale per le famiglie con le sue innumerevoli attrazioni, basti pensare ai nuovi Dubai Parks con Legoland, Boollywood, Marvel. Mentre Abu Dhabi è sempre più orientata per un turismo culturale e non solo, tra ristoranti e centri benessere, spiagge, shopping, senza dimenticare i grandi appuntamenti per gli amanti del cavallino rosso". 

Tra gli atout, gli Emirati sono unanimemente considerati destinazione sicura. Oltre al trend del lusso in tutte le sue connotazioni, ormai riinomato, la destinazione si è sempre rivelata "all'avanguardia non solo per le grandi costruzioni architettoniche e per i servizi dell'hotellerie, ma anche per tutte le attività che fanno da contorno ad una vacanza anche piu lunga". Ed il riferimento è molto chiaro: è un'attenzione verso le famiglie, dimostrato dalle numerose attrazioni per i bambini, ultimo dei quali il Kidzania a Dubai, "un vero paese a misura di bambino (al coperto); oppure al divertimento assicurato dal nuovo Warner Bros park di Abu Dhabi, per turisti di tutte le età o alle numerose opere presenti nel Museo Louvre".

A tutto ciò si uniscono "mare tutto l'anno, divertimento diurno e notturno, cultura ed esotismo con le tante possibilità di gite nel deserto". E sopratutto il fatto di essere "a poche ore di volo dall'Italia e collegati con i migliori vettori aerei del mondo". Questi sono gli Emirati Arabi, per un approfondimento dell'argomento rimandiamo al numero 1558 di Guida Viaggi. s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte