EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

“Essere a norma, una delle sfide più grosse per le adv”

12/11/2018 15:14
Caraffini e Colitta interpretano ciò che possono rappresentare le nuove normative europee per i punti vendita medio-piccoli, ma a volte possono essere lette anche come opportunità

“La sfida più grossa per le adv oggi è restare a norma”, tra normative europee e privacy le adv sono messe alla prova. Ne è convinto Luca Caraffini, a.d. di Geo Travel Network, che ha recentemente presentato (anche agli operatori) “il nuovo contratto di vendita – fa sapere il manager -, in un documento unico, che mette assieme la proposta e il contratto di viaggio”. Come già comunicato il network ha rifatto il documento alla luce delle modifiche legate anche alla nuova normativa sulla privacy. Un contratto che è stato controllato dal mondo assicurativo, infatti al network interessava dare “uno strumento il più idoneo alle adv per poterle aiutare ad essere a norma”, offrendo un ausilio concreto nella compilazione del contratto in ogni sua singola parte, per evitare di poter incorrere in problematiche.

Il tutto si va a sommare “al costo in più legato al fondo di garanzia e al discorso relativo alle carte di credito. Il che rappresenta una difficoltà anche per chi vuole essere a norma”. Una difficoltà soprattutto per le aziende medio-piccole, fa presente Caraffini, “nel caso di realtà grosse come la nostra c’è la struttura, mentre realtà di dimensioni diverse devono essere esperte di marketing, di turismo, di normative” e non sempre sono strutturate per affrontare questo tipo di esigenze.

Dal canto suo Dante Colitta, direttore commerciale di Geo Travel Network, saluta con favore le nuove normative ed afferma: “Voglio essere una azienda europea, se volevamo una sfoltita quello attuale può essere un banco di prova per tutti, per questo sostengo che l’adv deve diventare una azienda”. A detta del manager le sfide del 2019 e del 2020 “più che delle sfide sono delle opportunità, in quanto le diverse normative potranno creare dei problemi anche alle adv online”. Per questo Colitta vede gli “sbarramenti” attuali come “opportunità di ritorno in adv di qualche cliente perso a seguito della disintermediazione”. Non solo, a suo dire le adv hanno anche “la possibilità di guadagnare di più, se è preparate. C’è spazio per idee importanti per questo settore, in un momento in cui tutti stanno aspettando l’arrivo del big europeo, bisogna capire cosa succederà. Il bravo manager in questo contesto può cavalcare più onde e fare progetti interessanti”, commenta il manager. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte