EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Uk: la crescita delle rotta a lungo raggio "spina dorsale" dei collegamenti post Brexit

06/12/2018 12:16
L'ipotesi tracciata dal Manchester Airports Group, mentre la scena politica si complica. Poche le possibilità che i deputati approvino l’accordo raggiunto dal governo con Bruxelles

"La Brexit in bilico", è uno dei titoli pubblicati ieri dai giornali britannici, che sintetizzano così la situazione politica di queste ore a Londra, a seguito degli ultimi due giorni, scrive il Corrieredellasera.it, che potrebbero cambiare lo scenario per l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue.

Pare che siano molto ridotte le possibilità che martedì prossimo i deputati approvino l’accordo raggiunto dal governo con Bruxelles. Cosa è successo? L’altro ieri si è sciolta la maggioranza attorno alla premier, inoltre il governo ha dovuto pubblicare il parere legale in merito al futuro dell’Irlanda del Nord, che resterà per sempre legata all’Europa. 

In ogni caso, il Parlamento avrà un ruolo guida nel delineare il futuro della Brexit, scrive il quotidiano, in modo tale che, nel caso in cui il piano May fallisse, la Gran Bretagna non vada incontro ad una uscita senza accordi. In pratica si dà per scontata la sconfitta del governo, però a Westminster c’è chi si sta adoperando per portare la Brexit verso un'opzione "norvegese", scrive il quotidiano, cioè un'uscita supersoft che lasci Londra nel mercato unico. Così ci sarebbe un addio formale alla Ue, ma parando i danni economici.

Situazione politica a parte, quali ipotesi vengono tracciate nel mondo travel? La stampa estera, profila il seguente scenario, ossia, la crescita delle rotta a lungo raggio sarà la "spina dorsale" dei collegamenti commerciali post Brexit. Ne è convinto il Manchester Airports Group, la casa madre degli aeroporti di Manchester, Stansted e East Midlands.

In particolare, il ceo del gruppo, Charlie Cornish, ha fatto riferimento alle nuove rotte da Stansted a Dubai e da Manchester a Mumbai e Addis Abeba come "il tipo di collegamenti che costituiranno la spina dorsale dei nuovi collegamenti commerciali del Paese quando la Gran Bretagna lascerà l'Unione europea l'anno prossimo. Mentre il Regno Unito si prepara a lasciare l'Unione europea, siamo sempre stati chiari sul fatto che il miglior risultato per il settore dell'aviazione sarebbe un accordo che preservi le libertà di volo e l'approccio competitivo al mercato dell'aviazione".

E' stato ovviamente colto con favore il fatto che il Regno Unito e la Ue abbiano definito "un impegno chiaro e positivo per consentire alle compagnie aeree l'accesso continuato tra il Regno Unito e l'Ue, anche in uno scenario non favorevole. La recente firma di un accordo sull'aviazione tra il Regno Unito e gli Stati Uniti è un'ulteriore notizia positiva per i passeggeri".

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte