EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ritardi aerei: per Eurocontrol un aumento del 53% nel 2018

09/01/2019 15:12
Il quadro negativo si completa con la cancellazione di oltre 5.000 voli a causa dei vari scioperi dei controllori del traffico aereo; 800mila i viaggiatori colpiti

I ritardi dovuti alla mancanza di personale si sono moltiplicati in modo esponenziale nel Vecchio Continente: a dirlo Eurcontrol. Dati alla mano, nel 2018 i ritardi sono aumentati del 53%, passando dai 9,3 milioni di minuti del 2017 al 14,3 milioni nel 2018.

L'organizzazione europea spiega in una nota che le ragioni di questo fenomeno sono fondamentalmente due: la mancanza di capacità nei servizi di controllo del traffico aereo (che significa mancanza di investimenti per modernizzare le risorse disponibili) e di personale.

Il quadro negativo si completa con la cancellazione di oltre 5.000 voli a causa dei vari scioperi dei controllori del traffico aereo; 800mila i viaggiatori colpiti. Oltre a queste cifre, altri due milioni di passeggeri hanno subito ritardi attribuibili al controllo del traffico aereo.

I controllori del traffico aereo dell'Unione Europea hanno effettuato 357 scioperi tra il 2005 e il 2017, di cui non meno di 300 in Francia. Questi scioperi hanno causato perdite per 13.400 milioni di euro. In media, 1.427 voli giornalieri hanno avuto ritardi di almeno quindici minuti. Nel 2017 ci sono stati solo 681 voli che hanno subito questi ritardi.
 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte