EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turchia-Italia: Fto a Emitt per potenziare l'incoming

01/02/2019 14:33
Il presidente Patané: "Focus su un nuovo mercato estero ogni anno. Flessibilità, connettività e capitale i tre capisaldi per lo sviluppo del settore turistico"

Italia e Turchia sedute allo stesso tavolo per tracciare un piano di sviluppo turistico dei due Paesi. L'iniziativa, promossa e organizzata da Fto, ha trovato nella 23esima edizione di Emitt l'occasione più opportuna per fare il punto della situazione.

"Rappresenta per noi um primo passo verso una maggiore internazionalizzazione.- spiega il presidente di Fto Luca Patanè -. Il nostro obiettivo è focalizzarci ogni anno su un mercato diverso con eventi analoghi. È interessante puntare su Paesi che hanno numeri significativi sia in ambito di incoming che di outgoing. Non dobbiamo focalizzarci su un solo mercato ma aprire diverse porte. Per la Turchia l'Italia rappresenta un canale per raggiungere altre destinazioni in Europa e su questo dobbiamo puntare. Flessibilità, connettività e capitale: sono questi i tre capisaldi per continuare a sviluppare il settore turistico".

Per la Turchia questi sono mesi di grande fermento: a fine marzo è prevista l'apertura del nuovo aeroporto di Istanbul e Turkish Airlines collega Turchia e Italia "con oltre 131 frequenze settimanali con partenze da Bari, Bologna, Napoli, Milano, Roma, Venezia, Pisa e Catania - afferma Omer Faruk Sonmez, vice president sales del vettore -. Il 2018 si è chiuso con un +8% con la previsione di arrivare a +10% alla fine di quest'anno". s.f.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte