EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il marketing territoriale passa da un videogame

07/02/2019 10:02
Rinasce l’antica Etruria: da maggio un festival itinerante per riunire i giocatori tra Toscana, Umbria e Lazio. In Bit focus su gamification e promozione del territorio

La notizia è che l’antica Etruria sta rinascendo, in versione videogame, facilmente fruibile dagli app store Android ed Apple. E il ritorno è assolutamente turistico.

Tutto nasce da “Mi Rasna”, che nella lingua del popolo di un’ampia regione tra Toscana, Umbria e Lazio significa “Io sono etrusco”: è un videogioco tra i cento “di strategia” più scaricati in Italia. Creato dalla ormai ex startup Entertainment Game Apps (Ega) basata a Londra (ma italianissima), Mi Rasna è presto diventato un caso di gamification, cioè di insegnamento attraverso il gioco con un risvolto innovativo nella promozione del territorio.

I giocatori, circa 10mila, si muovono nella dodecapoli etrusca e cercano reperti esistenti, oggi conservati nei musei. Il coinvolgimento delle strutture museali e dei parchi archeologici è diretto: mettono a disposizione il materiale fotografico e la documentazione in loro gestione, così da essere visionati e valorizzati dagli utenti del videogioco. La società in cambio reinveste il 3% dei ricavi a favore degli enti. “In sette mesi sono stati visualizzati 50mila reperti (numeri impensabili per i musei in così poco tempo, ndr), attraverso la risoluzione di 100mila quiz e 50mila puzzle sulla storia etrusca, inseriti nelle tappe che permettono l’avanzamento dei livelli, secondo il tipico modello dei videogame”, spiega Maurizio Amoroso, fondatore di Ega.

Inoltre, in Mi Rasna è stata inserita la possibilità di creare dei percorsi guidati e presto potrebbero essere pubblicati gli artigiani che riproducono manufatti.

In Bit il focus su promozione del territorio, gamification e creazione di contesti di accoglienza nella cittadinanza viene sviluppato in un dibattito con Maurizio Amoroso di Ega, il destination manager Giancarlo Dell'Orco e il Centro studi turistici di Firenze, martedì 12 febbraio alle ore 14.

Per approfondire sull'argomento, un ulteriore articolo a questo link. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte