EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Terre di Pisa, un consorzio per promuoversi nel turismo

21/02/2019 09:34
Tra i partecipanti di Discover italy a Sestri Levante il 29 marzo, la rete di aziende e istituzioni porta l’eccellenza della Toscana

Firmato due anni fa il protocollo di Terre di Pisa, il consorzio di valorizzazione turistica voluto dalla Cciaa raggiunge 329 aziende aderenti, 34 comuni, due Unioni dei Comuni, 12 associazioni e 10 soggetti aggregativi. “non posso che esprimere soddisfazione per il lavoro svolto, faticoso e non scontato. Il coinvolgimento di molti soggetti istituzionali, delle associazioni di categoria e la continua condivisione di strategie ed obiettivi con le imprese, ha composto un vero e proprio progetto che punta sulle specificità del nostro territorio e risponde appieno alle indicazioni sui nuovi turismi: le bellezze naturali, la vita all’aperto, l’artigianato, il sistema enogastronomico, l'arte e la storia, l'accoglienza vera”, afferma il segretario generale della Camera di Commercio di Pisa, Cristina Martelli.

La scientificità è definita da un disciplinare che certifica qualità dell’accoglienza e tipicità dell’offerta. Tra le iniziative di promo-commercializzazione del prodotto sono da considerare quelle di formazione dedicata alla qualificazione degli operatori, workshop riservati ad agenzie incoming ed educational tour per t.o. provenienti da tutto il mondo. E ancora, la partecipazione al Vinitaly con le aziende che hanno di recente costituito il consorzio di tutela dei vini delle Terre di Pisa mentre Food and Wine Festival, la manifestazione che da sette anni si è affermata tra quelle di maggior successo su cibo sano e buon bere in Toscana, si è fregiata del brand Terre di Pisa.

Il territorio

Terra di etruschi con Volterra per capoluogo, poi di natura con il parco di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, di qui passa un tratto di Via Francigena, i biker trovano piste ciclabili lungo il greto dell’Arno o sugli impervi e ripidi calanchi nei dintorni di Volterra, un fenomeno franoso di forte impatto che si trova al centro di un’area ricca di fonti geotermiche che danno vita all’affascinante fenomeno naturale dei soffioni boraciferi (da Volterra fino a Lardarello). Sono solo alcuni tratti di una regione che a Discover Italy porterà le sue credenziali per conquistare il turismo internazionale, a Sestri Levante il 29 marzo. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte