EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Oggi mozione in Parlamento per Valtur

27/02/2019 08:35
Metà dei lavoratori licenziati dalla sede di Milano (118) non ha ancora trovato una collocazione professionale; resta anche il nodo degli stagionali

Approda in Parlamento alle ore 9,30 di stamane la mozione presentata dal deputato Pd Alessia Morani su Valtur.

Nell'istanza - depositata a dicembre 2018 - la parlamentare chiede al Governo quali iniziative di competenza abbia assunto o intenda assumere il ministro dello Sviluppo economico nei confronti del Gruppo Nicolaus a supporto di una reindustrializzazione del marchio Valtur, anche in ottica di riavvio dei villaggi rimasti chiusi e della rioccupazione degli ex dipendenti. Altra domanda riguarda quali iniziative si intendano adottare per valutare l'impatto degli investimenti di Cdp Sgr sul comparto turistico ricettivo, a partire dalla vicenda esposta.

Ricostruendo la storia del marchio, nell'istanza si fa riferimento ai recenti passaggi di mano del marchio, dal 2016 con l'arrivo del fondo Investindustrial di Andrea Bonomi, ricordando l'autunno del 2017 per la vendita a Cdp di alcuni villaggi per 75 milioni di euro, fino ad arrivare alla procedura di concordato liquidatorio nel marzo 2018 e ai potenziali acquirenti prima dell'aggiudicazione al Gruppo Nicolaus.

L'istanza mette in luce, tra l'altro, che una settimana prima del deposito della domanda di concordato da parte di Valtur, TH Resorts annunciava il proprio interessamento alla gestione dei villaggi di proprietà di Cdp. Il resoconto prosegue con il piano liquidatorio dei villaggi e con l'epilogo della vendita, a luglio 2018, del marchio al gruppo pugliese.

Tirando le somme, da giugno 2018 è stato rescisso il contratto di lavoro per 118 dipendenti della sede di Milano. A quanto risulta a questa agenzia di stampa circa la metà non hanno ancora trovato una collocazione professionale. C'è poi il nodo degli stagionali; solo alcuni sono stati ricollocati, ma nelle aree come Favignana o Capo Rizzuto, dove le strutture sono state chiuse, è venuto a mancare il reimpiego. l.d.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte