EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Firmato l'accordo open skies tra Ue e Qatar

04/03/2019 17:46
Ricordando la loro posizione comune a favore di "Open Skies" lanciata nel 2015, Aci Europe ed European Travel Commission hanno sottolineato il loro sostegno
Firmato l'accordo che prevede una sospensione equilibrata e progressiva delle restrizioni per le compagnie aeree che volano tra l'Ue e il Qatar e include anche garanzie adeguate per assicurare una concorrenza leale. Verrà così facilitato lo sviluppo di nuovi servizi aerei, con maggiori benefici ai consumatori e un sostegno dell'economia, in particolare il turismo da entrambe le parti. Ricordando la loro posizione comune a favore di "Open Skies" lanciata nel 2015, Aci Europe ed European Travel Commission hanno sottolineato il loro sostegno all'accordo siglato oggi. Hanno anche espresso la speranza di ulteriori accordi di questo tipo con altri partner commerciali dell'Ue in futuro.
 
"Gli aeroporti europei si affidano agli accordi open skies per attirare le compagnie aeree e sviluppare la loro rete di collegamenti. Si tratta di migliorare la connettività per le nostre comunità e offrire più scelta ai consumatori. L'attuale accordo aereo Ue-Qatar è un passo importante nell'attuazione della strategia dell'aviazione dell'Ue. Fondamentalmente, segnala che l'Europa rimane impegnata in una politica liberale e aperta nel settore dell'aviazione, con interessi dei consumatori e più ampi vantaggi economici in prima linea ", ha detto Olivier Jankovec, direttore generale Aci Europe.
 
"L'industria del turismo accoglie con favore l'accordo sull'aviazione UE-Qatar. La connettività aerea ha una rilevanza strategica per il settore europeo del turismo e dei viaggi, poiché il trasporto aereo è l'unico modo per la maggior parte dei turisti internazionali di entrare in Europa. La liberalizzazione del mercato dell'aviazione è essenziale per mantenere la posizione numero 1 dell'Europa come destinazione turistica e garantire il costante contributo del settore all'economia europea ", ha concluso Eduardo Santander, direttore esecutivo della European Travel Commission.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte