EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Finnlines continua a navigare in acque tranquille

15/03/2019 17:12
Una storia di successo napoletano sul Mar Baltico. Crescere insieme ai clienti, aumentare l'efficienza del capitale impiegato nella flotta, investire nello sviluppo sostenibile, dà i suoi frutti

I risultati di bilancio 2018 del gruppo navale finlandese Finnlines indicano un aumento di 12,5 milioni Eur a 95,1 milioni, con ricavi aumentati del 9,9% a 589,4 milioni nel periodo. 

La strategia, per crescere insieme ai clienti, aumentare l'efficienza del capitale impiegato nella flotta e continuare a investire nello sviluppo sostenibile, sta dando i suoi frutti mentre la società cresce con il mercato e per il mercato. Il risultato del 2018 è la continuazione di un tracciato record di successo negli ultimi anni.

Finnlines, interamente di proprietà del Gruppo Grimaldi di Napoli, nelle parole del presidente e amministratore delegato, Emanuele Grimaldi, in concomitanza con la revisione finanziaria "schiera e continuerà a schierare navi sempre più grandi sia nel segmento ro-pax che in quello ro-ro, creando economie di scala, anche concentrandosi sull'ottimizzazione delle rotte e delle imbarcazioni. Tutto ciò ha migliorato l'utilizzo delle risorse della flotta. Nell'aprile 2018, è stato avviato un programma di investimento Green Ro-ro da 200 milioni di euro ordinando tre nuove econavi ro-ro da 5.800 metri lineari. Non è tutto - al momento si sta progettando e sviluppando un nuovo concetto di classe ro-pax per Finnlines. Queste navi ro-pax Superstar saranno più grandi delle più grandi navi della classe Star esistenti e soddisfano anche i più alti standard tecnici e ambientali. Questi investimenti contribuiranno ulteriormente a ridurre il consumo di carburante e le emissioni di CO2 e di altro tipo".

All'interno del settore, l'Organizzazione Marittima Internazionale ha fissato un obiettivo molto alto - una riduzione del 50% - delle emissioni di principali gas serra entro il 2050, rispetto ai livelli del 2008. Oltre alla CO2, le emissioni di anidride solforosa (SO2) devono essere ulteriormente ridotte. Finnlines ha iniziato a installare sistemi di abbattimento delle emissioni diversi anni fa e 19 delle 21 navi sono state dotate di questa tecnologia. Ridurre il consumo di carburante e ridurre le emissioni nocive sono stati per molto tempo uno degli elementi chiave della strategia del gruppo.

Per sopravvivere in un settore che si trova di fronte a pressioni pubbliche sulle operazioni commerciali per mettere l'ambiente al primo posto, le richieste dei clienti per processi di business più intelligenti e, soprattutto, vaste normative volte a ridurre le emissioni, Finnlines deve aggiornare costantemente la propria flotta e utilizzare le innovazioni tecnologiche in tutta la catena di approvvigionamento. Pertanto, la società ha investito oltre 1 miliardo di euro nell'ultimo decennio. E ancora di più - come afferma Grimaldi, "continueremo a realizzare la nostra strategia con determinazione e coerenza investendo oltre 500 milioni di euro in più nei prossimi tre o quattro anni per i nostri clienti che cresceranno insieme a noi". g.n.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte