EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Passeggeri e ricavi in flessione per Etihad

15/03/2019 17:54
Migliora, però, la performance operativa core

Etihad Airways ha annunciato un miglioramento della sua performance operativa core nel 2018 pari al 15%, il 7% in più rispetto alle attese, su ricavi pari a $5,86 miliardi (rispetto ai 6 miliardi del 2017). La perdita d’esercizio per il vettore si è attestata a $1,28 miliardi (-1,52 miliardi lo scorso anno). Fin dal lancio del programma di trasformazione quinquennale nel 2017, la compagnia aerea ha registrato un incremento del 34% della performance operativa core, nonostante le difficili condizioni di mercato e gli effetti dell’aumento del prezzo del carburante. Il numero passeggeri si è attestato a 17,8 milioni nel 2018 (contro i 18,6 milioni dell’anno precedente), con il seat factor al 76,4% (78,5% nel 2017) e un -4% in termini di capacità passeggeri (Available Seat Kilometers o ASK), da 115 miliardi a 110,3 miliardi. I rendimenti sono aumentati del 4%, principalmente trainati dalla capacity discipline, dall’ottimizzazione del network e della flotta e dalla crescita della quota di mercato nelle destinazioni premium e point-to-point. I ricavi derivanti da passeggeri sono rimasti invariati a $5 miliardi.

Nel 2018, la compagnia aerea ha ridotto in maniera significativa i costi totali di $416 milioni, portandoli a $6,9 miliardi (7,3 miliardi nel 2017). I costi operativi diretti sono stati ridotti a $226 milioni (-3,6%), nonostante la continua volatilità dei prezzi del carburante. Le spese amministrative e generali sono calate del 19% (-$190 milioni), principalmente grazie al calo dei costi di manodopera indiretta e altre spese amministrative. Tony Douglas, group chief executive officer di Etihad Aviation Group, ha dichiarato: “Nel 2018 abbiamo continuato a portare avanti il nostro piano di trasformazione, snellendo la nostra base di costo, migliorando il flusso di cassa e rafforzando il nostro bilancio. Il nostro piano di trasformazione ha generato un rinnovato senso di fiducia nei nostri ospiti, partner e dipendenti. In qualità di grande polo del commercio e del turismo da e verso Abu Dhabi, siamo intrinsecamente legati al continuo successo del nostro Paese”.

Nel corso del 2018, Etihad Airways ha introdotto otto nuovi aeromobili nella propria flotta, tra cui tre Boeing 787-9, quattro Boeing 787-10 e un Boeing 777-200 freighter. A fine anno, la flotta totale del vettore era composta da 106 aerei, con un’età media di soli 5,7 anni. A seguito delle trattative con Airbus e Boeing, il 14 febbraio 2019 sono stati annunciati i nuovi accordi presi con le due aziende costruttrici, secondo cui nei prossimi anni la compagnia aerea prenderà in consegna cinque Airbus A350-1000, 26 Airbus A321neo e sei Boeing 777-9. Nel 2018, Baku e Barcellona sono entrate a far parte del network globale di Etihad. Inoltre, la frequenza dei voli da e verso diverse destinazioni ha subito un incremento. Etihad ha recentemente annunciato che nel 2019 introdurrà il Boeing 787-10 sui voli per Shanghai e il Boeing 787-9 sui voli per Chengdu, Hong Kong e Barcellona. La compagnia aerea aggiungerà anche l'Airbus A380 sulla rotta giornaliera per Seoul Incheon a partire dal 1° luglio, sfruttando la forte domanda per questa destinazione da parte dei passeggeri business e leisure.

Nel 2018 il network di Etihad Airways ha registrato un tasso di puntualità dell'82% per le partenze e dell'84% per gli arrivi - risultati che l’hanno resa una delle compagnie aeree più affidabili e puntuali al mondo. Il tasso di puntualità registrato in tutto il network si è attestato al 99,7%.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte