EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La Cina non convenzionale di Utat

21/03/2019 15:35
E' previsto a fine mese il lancio sul mercato di "Panda Tour", un itinerario che tocca Guiyang, Chengdu e Chongquing ad un prezzo molto appetibile

Dal 30 marzo Utat, il tour operator del Gruppo Caldana, lancerà sul mercato un'offerta per visitare una Cina non convenzionale: con partenza da Malpensa, in 8 giorni il viaggio tocca le città di Guiyang, Chengdu e Chongquing, con pensione completa in alberghi a 4 stelle, a 999 euro, escluse le tasse aeroportuali. Si chiama “Panda Tour” e ha come obbiettivo principale la visita alla riserva, unica al mondo, dei Panda giganti nei pressi di Chengdu. Per Utat, che offre anche programmi negli Stati Uniti e in Canada, la Cina resta il prodotto principale, con una quindicina di tour a programmazione esclusiva per i quali è richiesta la partecipazione di almeno 10 persone, più altri cinque tour, con caratteristiche più standard, organizzati attraverso operatori locali, con un minimo di due partecipanti. Nel 2018 Utat ha portato in Cina circa mille italiani.

Il volo utilizzato per il Panda tour è della compagnia Neos (gruppo Alpitour) con origine in Cina, a Guiyang, e sostenuto economicamente dal governo cinese; il volo viene venduto solo in Cina, sia a cinesi interessati a conoscere l'Italia e l'Europa, sia a Utat, che ha un rapporto privilegiato con l'operatore cinese al fine di alimentare l'incoming in queste regioni. Con Neos non c'è un rapporto diretto, ma non è esclusa qualche futura collaborazione, considerando che la compagnia già da tempo è attiva in Cina con un volo a Nanchino.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte