EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Hyperloop e UberAir ridisegnano la mobilità di domani

05/04/2019 16:27
Treni supersonici e piccoli dispositivi elettrici collegati alla rete terrestre che popoleranno i cieli al Wttc di Siviglia

Nel prossimo futuro, probabilmente già tra qualche anno, la mobilità subirà una vera e propria evoluzione e ci troveremo a viaggiare a bordo di  treni proiettile in capsule supersoniche Hyperloop e su piccoli dispositivi elettrici volanti collegati alla rete terrestre grazie al servizio di UberAir. È quanto disegnato sul tema della futura mobilità nelle grandi aree metropolitane da Dirk Ahlborn, Ceo di Hyperloop e da Matthew Devlin, responsabile per gli affari internazionali di Uber, durante le giornate del World Travel & Tourism Council, svoltosi questa settimana a Siviglia. E la tecnologia per entrambi i progetti è già disponibile.

Secondo Ahlborn, l'Hyperloop “potrà trasformare il trasporto rendendolo più efficiente in quanto in grado di produrre più energia di quanta ne consumi”. Il progetto di trasporto ad alta velocità di passeggeri e merci è già in fase d’opera e nel 2020 collegherà Abu Dhabi a Dubai in soli 12 minuti. Il secondo  Hyperloop sarà invece sviluppato in Cina.

Presente in 660 città in 65 Paesi, con 75 milioni di utenti mensili e 10 miliardi di viaggi, Uber vuole conquistare anche i cieli e ha presentato al Wttc UberAir, piccoli dispositivi elettrici volanti per un massimo di quattro passeggeri, silenziosi e ideali per piccoli percorsi, collegati alla rete terrestre. “Rispetto agli elicotteri tradizionali, questi sono meno rumorosi, più economici e collegati da altri mezzi di trasporto”, ha precisato Devlin.

Un sistema di piccoli aeroporti installati sopra gli edifici faciliterà l'accesso a questo nuovo mezzo di trasporto, le cui prime rotte saranno effettuate tra gli aeroporti e il centro città. Per i primi test bisognerà aspettare il 2020, mentre il servizio sarà lanciato nel 2023 a Dallas e a Los Angeles. Il prossimo passo sarà la sua espansione internazionale in cinque mercati: Australia, Francia, Brasile, India e Giappone.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us