EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Travelbuy-Vassalluzzo: "Abbiamo interesse verso il mercato estero"

15/04/2019 09:17
Il manager conferma che sono "in corso trattative, non di vendita, ma di condivisione di servizi" per il network e per Primarete

Alfredo Vassalluzzo, amministratore unico di Travelbuy, un paio di mesi fa aveva aperto una parentesi estera, affermando l'esistenza di "un positivo interesse da parte di vari investitori stranieri che ci stanno contattando". Secondo quanto disse allora il manager si trattava di "fondi interessati ad entrare nel capitale sociale, per ragionare di acquisizioni". La risposta di allora fu: "Stiamo valutando", la risposta di oggi è che "sono in corso trattative, non di vendita, ma di condivisione di servizi per Primarete e Travelbuy", spiega il manager, senza poter aggiungere ulteriori dettagli. Salvo affermare: "Abbiamo un interesse verso il mercato estero, oggi nel nostro settore assistiamo a scambi di adv che sono sempre quelle, non si crea ricchezza o novità". Da qui, forse, l'istinto di voler gettare lo sguardo un po' più in là, oltre il mercato domestico.

Intanto Travelbuy ricordiamo essere il network delle startup, ossia di adv che partono da zero, cui viene fatta formazione e forniti strumenti in modo tale che possano diventare autonome. La strada intrapresa dà soddisfazione e la rete cresce in termini di numeri. Nel 2017 il volume d'affari era di 12 milioni di euro, sale a 21 mln nel 2018, "non perché rileviamo una maggiore percentuale di vendite da parte delle adv, ma a seguito dell'aumento del numero di agenzie. Nel 2018 ne abbiamo aperte 28 nuove, +25%. Di queste - fa presente il manager - almeno 20 punti vendita sono under 25 come età". In totale Travelbuy conta 120 adv. 

Altra caratteristica del network è avere un dna tecnologico legato alla piattaforma che ha avuto un incremento di prenotazioni pari al 120% tra gennaio e marzo di quest'anno. Una performance che è anche figlia dei tempi, dove le adv stanno sempre più andando "verso una propria organizzazione, trasformandosi in piccoli tour operator". Prova ne sono sempre i numeri, "di tutte le pratiche Travelbuy (7mila) legate ai pacchetti il 60% è legata all'organizzazione di viaggi in proprio", fa presente il manager.

L'estate? Vassalluzzo parla di "tante vendite, con un ottimo luglio ed un agosto così così. Tra le richieste c'è la Grecia, ma anche la Spagna, intanto l'Albania prende piede", al punto tale che il manager parla di "rischio over booking per questa estate, dovuto alla novità della meta e al fatto che si spenda poco". A suo dire "potrebbe diventare la nuova Sharm". s.v.

 

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte