EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aeroviaggi-Mangia: "Vorrei realizzare un polo turistico in Puglia"

24/04/2019 11:22
Il presidente la struttura l'ha già trovata, è il Cale d'Otranto per cui ha fatto un'offerta economica non vincolante, ma non ha ancora avuto seguito. Da qui il suo appello agli albergatori pugliesi

Porta avanti un modello di business collaudato da 30 anni, fatto di strutture di proprietà, controllo di gestione, buona amministrazione, una squadra collaudata per un investimento continuo sulle strutture. Antonio Mangia, presidente di Aeroviaggi, ha le idee chiare su come procedere ed è soddisfatto della sua "ricetta", forte dei risultati che ha, "con i bilanci sempre in attivo", ci tiene a sottolineare.

Un portfolio di 12 strutture di proprietà e due alberghi in affitto, ma possiamo già dire che per lo Sporting Club di Cefalù "questo sarà l'ultimo anno che lo abbiamo in affitto", dichiara a Guida Viaggi. Un portfolio tutto concentrato, al momento, tra Sicilia e Sardegna, ma l'intenzione del presidente è quella di creare un polo turistico anche in Puglia, "vorrei replicare il modello sardo, ma c'è la difficoltà a reperire il prodotto", spiega il manager. In realtà Mangia la struttura pugliese che gli interessa l'ha trovata, "è il Cale d'Otranto, con 400 camere, per un migliaio di posti letto che vorremmo ristrutturare e mettere sul mercato al più presto". Come mai non è stato ancora possibile? "Invitalia ha fatto la gara d'appalto, da parte nostra abbiamo fatto un'offerta economica non vincolante, ma non abbiamo avuto seguito e non mi risulta che qualcuno l'abbia acquistata", dichiara il manager che resta in uno stato d'attesa, ma con la voglia di poter far decollare quanto prima l'idea del polo pugliese. In risposta anche ad una esigenza espressa dal mercato, "che ce lo chiede", fa presente il manager. 

Com'è il modello sardo che Mangia vuole realizzare in Puglia? Si parte da strutture già esistenti, che necessitano di un maquillage, come dice elegantemente il presidente. La ricerca si orienta su strutture grandi, anche se in Puglia c'è una difficoltà a reperire location di questo tipo, "partiremmo con un albergo da 1000 posti letto, il Cale d'Otranto lo vogliamo comperare", ci tiene a far sapere il manager, anzi, Mangia fa un passo in più e lancia un appello agli albergatori pugliesi, "se c'è qualche albergatore interessato ad aprire un polo in Puglia io sono intenzionato a ripetere quanto realizzato in Sardegna, che vede 4 strutture e circa 4mila posti letto totali".

La struttura grande è la base di partenza con cui poi il progetto può decollare, perchè da lì si mettono in piedi i voli charter, così come è stato per la Sardegna e la Sicilia (con 20 catene charter da tutta la Francia per le due isole italiane, dal 12 aprile al 5 ottobre, ndr). "Per fare i charter sulla Puglia dobbiamo avere una base per espanderci e in questo caso stiamo aspettando da un anno e mezzo". Il modello del polo prevede oltre alle strutture, al volato, anche una rete di attività tra escursioni e circuiti sul territorio, cui la Puglia si presta benissimo quanto a possibilità ed occasioni. 

L'attività di ricerca di nuove strutture portata avanti dal presidente ha toccato anche la Toscana, "ma non abbiamo trovato nulla", ammette con un po' di dispiacere vista la bellezza del territorio. E allora, in attesa che il sogno pugliese si realizzi, Mangia inizia a raccogliere i frutti di questa estate, con il mercato che "è rimasto sorpreso per l'Himera Beach Club, che si trova sulla costa Nord della Sicilia a 16 chilometri da Cefalù", per i tempi rapidi di ristrutturazione, che sono durati 6 mesi. L'Himera Beach Club è un ex complesso alberghiero di Campofelice di Roccella, che è stato rilevato da Aeroviaggi nel luglio del 2018 per un investimento complessivo, tra acquisizione e ristrutturazione, pari a circa 12 milioni di euro. Conta 149 camere e 400 posti letto. I risultati si fanno già sentire, visto che, numeri alla mano, Mangia parla di un "+26% di presenze sull'anno scorso, grazie anche alla novità dell'Himera Beach". s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte