EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Facebook trasforma Whatsapp nel concierge dei viaggi

30/04/2019 08:33
A Dubai Terry Kane, director commercial & industry del social network, ha annunciato nuove funzionalità peer-to-peer per la società controllata, “ma non siamo una Ota”, ha aggiunto

I touchpoint convergono, siamo in piena fase di “disruption” e questa continuerà ancora, con il device mobile che avrà il predominio. Per questo Ota, fornitori, distribuzione tradizionale e social network sono chiamati ad un continuo cambiamento.
In questa fase assisteremo a vere e proprie rivoluzioni, come quella anticipata da Facebook, che nel corso di un panel all’Arabian Travel Market di Dubai ha spiegato quali potrebbero essere gli sviluppi della società in chiave travel.

Terry Kane, director commercial & industry di Facebook.com, ha dichiarato: “Ad oggi non vogliamo creare una identità da Ota, forse potrebbe avvenire in futuro, ma restiamo service provider. Potremmo usare Whatsapp e Messenger per prenotare voli, veicolare boarding pass…”. In tema di pagamenti, ha aggiunto: “Stiamo facendo dei test in India e in Africa per sviluppare il modello b2b su questi due strumenti con un sistema peer-to-peer. WhatsApp otrebbe diventare una sorta di concierge per una serie di attività in futuro”. Intanto già oggi ci sono vettori (vedi Singapore Airlines) che comunicano con i clienti via Messenger.

I social media rappresentano un’opportunità per il futuro nel b2b – è stato ricordato - in particolare per dare risposte al pubblico dei Millennial.
Di sfide per il presente ha parlato poi Ben Vinod, senior vp & chief scientist di Sabre Corporation: “I clienti vogliono informazioni mirate, non generiche e con un livello di personalizzazione praticamente one-to-one, che impone una segmentazione rigida perchè il prezzo che può funzionare per il leisure non è lo stesso per I gruppi o il bt. Altri due aspetti governeranno le scelte future e sono il ruolo della blockchain - per i pagamenti, l’interlining, la loyalty e la protezione dei dati – e gli sforzi che tutti I provider dovranno compiere per garantire al cliente un’esperienza di acquisto frictionless”. l.d.

Il servizio completo su come si venderanno i viaggi in futuro sul prossimo numero del settimanale Guida Viaggi


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte