EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Parola ai t.o: le aree da spingere in Usa e Canada

07/05/2019 14:10
Ne emerge un quadro molto variegato

Quali sono le aree di Stati Uniti e Canada che si vogliono spingere? E’ la domanda che abbiamo posto ad alcuni t.o. Ne esce un quadro molto variegato.

Per quanto riguarda Utat, “per gli Usa – risponde Arianna Pradella, direttore commerciale del Gruppo Caldana - con 280 pagine di programmazione copriamo ormai tutte le aree che, oltre alle tradizionali, cioè costa Est/costa Ovest/parchi e Florida, comprendono anche il New England, gli 11 stati del Sud e la zona delle Montagne Rocciose con Wyoming, North e South Dakota e Montana”.

Reimatours fa una distinzione fra i clienti che visitano Usa e Canada per la prima volta e i repeater: “Chiaramente – sostiene il direttore generale Franco Cesaretti -, per chi visita gli Usa per la prima volta, le prime destinazioni sono sempre New York, Cascate del Niagara, California e Florida”. Per i repeater il t.o. segnala, invece, i tour nel New England, nell’Ovest, nell’Est e “l’itinerario ‘Top Class Four Corners State’, che porta alla scoperta del Great Sand Dunes National Park oltre a tanti altri meravigliosi e più conosciuti panorami: Mesa Verde, Arches, Canyonlands, Bryce Canyon, Antelope Canyon, Monument Valley, Grand Canyon”. In Canada, per chi è in visita la prima volta la scelta ricade sull’Est, sull’Ontario e sul Quebec.

I Viaggi del Delfino suggerisce “itinerari più insoliti – illustra il managing director Ivana Di Stasio -, come, ad esempio, il New England, il Massachusetts o le città culla della storia della musica americana quali New Orleans, Memphis e Chicago”.

In casa Hotelplan “un focus particolare andrà fatto sulle Hawaii – spiega Norma Padrevita, pm Usa, Canada, Messico e Caraibi, Sudamerica - prodotto sempre più richiesto dal mercato italiano e l’Alaska, sicuramente la parte più selvaggia ma intrigante per la stagione estiva”.

Eden con Made si indirizza per gli Stati Uniti sicuramente su “California, parchi dell’Ovest, New England, e il tour che vede protagoniste le città della musica, Chicago, Nashville, Memphis – afferma Silvia Brunetti, direttrice business unit Made -. Per il Canada segnaliamo invece l’Ontario e il Quebec come focus prodotto”.

Naar sta lavorando da qualche anno “sugli Stati del Sud, sulla zona meno nota delle Montagne Rocciose (North Dakota) e sulla direttrice Chicago / New York – dice Lucia Alessi, pm Nord America -. Dall'anno scorso abbiamo iniziato una collaborazione con BrandUsa proprio per rafforzare la conoscenza di queste destinazioni tra le agenzie”.

Viaggidea vende indistintamente tutto il Nord America “e quest'anno precisa Consuelo Cerri, contracting manager Usa e Canada -, con i nuovi itinerari dei nostri tour esclusivi Voyager, andremo a sviluppare ulteriormente le aree delle Montagne Rocciose, South e New England”. n.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte