EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Gilardi: “Siamo tornati ad essere un network d’appeal”

13/05/2019 08:38
Il manager afferma che lo stato di salute della rete è "molto buono": 850 gli affiliati (vetrine). E per il 2019 si punta a un +10% di adv

“Siamo tornati ad essere un network d’appeal”. Andrea Gilardi, direttore generale di Uvet Travel System, lo ha affermato con soddisfazione durante la convention nazionale della rete, che si è svolta lo scorso fine settimana a Carovigno, in Puglia. Il lavoro fatto dal manager ha incontrato il favore del presidente Luca Patanè, che non ha lesinato i suoi complimenti, riconoscendo di essere “a metà del guado”. 

Il piano di rilancio del network sta dando i suoi frutti, a quanto è stato dichiarato. Gilardi, come già riconosciuto nella scorsa convention del BizTravel Forum, ha ribadito che “la coda d’anno del 2018 è stata caratterizzata da una disdetta consistente di adv, il che è stato uno stimolo a rimboccarsi le maniche”. I risultati ottenuti sono che dal primo gennaio “non ci sono state ulteriori uscite - sottolinea Gilardi -, ad oggi abbiamo affiliato più di 40 adv” e a tal proposito il manager afferma che non sono “solo adv indipendenti, ma che facevano parte anche di altri network, che pur di venire da noi hanno preferito dare disdetta, il che dimostra che siamo tornati ad essere d’appealing sul mercato”.

Sono circa 850 gli affiliati (vetrine). Non si parla più di “cifre roboanti, che non fanno più parte di noi nè del mercato turistico italiano. Siamo un network forte, solido, di qualità, fatto di imprenditori che seguono le direttive della rete, sfruttando i servizi”. Gilardi parla di crescita, il manager ha messo a budget per il 2019 un +10% di adv. Certo, sa benissimo che i turnover fanno parte del settore, non si illude che “le uscite saranno pari a zero, perché il turnover ha una quota naturale per varie situazioni. L’importante, però, è essere tornati ad affiliare”.

Il manager fa un passo in più ed afferma che “lo stato di salute del network è molto buono. Sempre di più dobbiamo dimostrare di essere uniti, facciamo gruppo e non cerchiamo divisioni. Il nostro approccio sarà sempre di solidarietà perché da soli non si va da nessuna parte. Le porte aperte di questa convention lo saranno tutto l’anno. Il nostro network è aperto e libero - rincara -, per chi è dentro e per chi da fuori vuole entrare”. Questo il messaggio lanciato di fronte ad una platea di oltre 400 adv, ma l’affermazione sembra andare oltre i confini del network per diventare un suggerimento al settore, in linea con l’idea di convergenza che Patanè ha sul fronte delle associazioni di categoria, ma di questo vi parleremo in un’altra notizia.

Non è tutto, l’idea di apertura a lavorare assieme ha trovato uno sbocco concreto nel superamento di quell’allontanamento che si era creato tra il network e Costa Crociere, ora alle spalle, come dichiarato dallo stesso Gilardi. Notizia importante per la rete di cui daremo ulteriori approfondimenti a breve. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte