EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Noleggio con conducente Ncc: Fai e Fiavet suonano il campanello d'allarme

16/05/2019 16:27
A seguito della legge numero 12/2019 nel giro di pochi giorni si arriverà alla chiusura di almeno il 70% delle imprese che operano in questo ambito

Fai Federazione Autonoleggiatori Italiani – Confcommercio Imprese per l’Italia e Fiavet, Federazione Italiana Associazioni Viaggi e Turismo – Confcommercio Imprese per l’Italia, suonano un campanello d'allarme sulla situazione che nel giro di pochi giorni porterà alla chiusura di almeno il 70% delle imprese di noleggio con conducente Ncc a seguito della legge numero 12/2019 che è scaturita dalla conversione del decreto legge 134/2018, progettata per combattere un presunto abusivismo di settore sostenuto dalla categoria dei tassisti.

"Ritenendo che questa legge, purtroppo, non rappresenti un'arma efficace contro quell'abusivismo, che sfortunatamente esiste in entrambi i comparti, e sottolineando che la stessa porterà al fallimento uno dei motori del turismo del nostro Paese. Con il rischio di creare una serie di veri e propri disagi per la mancanza di un servizio che ha sempre visto lavorare in perfetta sinergia le tre categorie qui rappresentate: Ncc, tour operator, e adv - asseriscono in una nota congiunta Daniele Ercoli, presidente di Fai e Ivana Jelinic, presidente di Fiavet -. Vorremmo che il Governo comprendesse che gli Ncc non sono in concorrenza con i taxi, e che si rende necessario un tavolo di confronto aperto e costruttivo per stabilire regole chiare, che riconoscono agli Ncc l'identità di imprese a tutti gli effetti, per poter continuare ad offrire un servizio 'su misura' di qualità".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte