EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Incoming cinese: cambia lo scenario sulla Nuova Via della Seta

21/05/2019 12:28
Accoglienza dei turisti e relazioni tra i due Paesi, si intensifica la cooperazione tra i mercati

La visita del presidente Xi Jinping in Italia ha suggellato una nuova fase per le relazioni tra Italia e Cina. Un rapporto già stretto e consolidato che ha fatto sì che in 14 anni i flussi dalla Cina quadruplicassero passando dai 31 milioni nel 2005 ai 120 milioni nel 2018. “L’Italia è la meta europea preferita, sorpassando Uk e Francia. È una sfida che dobbiamo essere pronti a cogliere grazie anche ad elementi attrattivi come design, moda e food, veri moltiplicatori di consumi –afferma Alessandra Priante, capo ufficio relazioni internazionali e del cerimoniale  del Mipaft -. Fondamentale il ruolo dei vettori: i dati Sea parlano di 897mila pax, dei quali 242mila arrivati grazie a voli diretti operati da Air China, Cathay Pacific e Neos”. Di ‘modelli di collaborazione innovativi’ parla Rosanna Binacchi, segretario generale del Ministero per i beni e le attività culturali. “L’istituzione del Forum Culturale Italia/Cina ha facilitato il dialogo tra queste due realtà. Si tratta di una piattaforma che mette in contatto strutture culturali e ministeriali dei due Paesi, oltre a facilitare iniziative di gemellaggio come quello tra Verona Hangzhou o Langhe Roero e Monferrato con Honghe Hani”. Un ulteriore elemento di vicinanza tra le due nazioni potrebbe essere lo sport. Se Pechino si appresta ad ospitare le Olimpiadi invernali nel 2022 “La candidatura di Milano per l’edizione 2026 – afferma Iacopo Mazzetti, dell’Assessorato allo sport del Comune di Milano- potrà intensificare ancora di più gli scambi culturali e commerciali”. Intanto, quest’anno ricorre il 50° del gemellaggio Milano/Shanghai e “non mancheranno le celebrazioni di questo anniversario – anticipa Mario Almasio, direttore area sport e turismo del Comune di Milano –. La città sta investendo costantemente sull’accoglienza ad hoc del turista cinese che necessita di servizi specifici. Siamo attivi sia sul canale Wechat sia su appositi metodi di pagamento, a questo si aggiunge il consolidamento del brand Yes Milano per rafforzare l’immagine della destinazione sui mercati stranieri in particolare quello cinese”. s.f.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte