EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aeroporti minori, appuntamento a Cracovia

22/05/2019 15:05
Connettività essenziale per la coesione e inclusività regionale dell'Europa. Al via la 12a edizione dell’annuale Aci Europe Regional Airports Conference & Exhibition


I rappresentanti degli aeroporti regionali europei si riuniscono in Polonia questa settimana per la 12a edizione dell’annuale Aci Europe Regional Airports Conference & Exhibition. L'evento, ospitato dall'aeroporto di Cracovia, offre l'opportunità di affrontare le sfide nello sviluppo della connettività aerea e nel promuovere la coesione regionale e l'inclusione sociale.

Negli ultimi dieci anni, gli aeroporti regionali in Europa hanno accolto 251 milioni di passeggeri - più del traffico annuale dei tre aeroporti più trafficati d'Europa, ovvero Londra Heathrow, Parigi Cdg e Amsterdam Schiphol. Attraverso lo sviluppo di percorsi proattivi con incentivi e sconti alle compagnie aeree e in concorrenza con altri aeroporti europei per i point-to-point, dal 2014 hanno aumentato la connettività diretta delle loro comunità del 28,8%.

“Gli aeroporti regionali – ha dichiarato Olivier Jankovec, direttore generale di Aci Europe - stanno mettendo centinaia di comunità locali non solo sulla mappa europea ma anche su quella globale: sono essenziali, e in molti casi insostituibili, motori di rigenerazione e sviluppo economici. Sviluppare il turismo, attrarre investimenti interni e creare posti di lavoro locali: un aeroporto è una parte vitale dell'equazione”.

“Essendo il più grande aeroporto regionale della Polonia, con oltre sette milioni di passeggeri all'anno, l'aeroporto di Cracovia è lieto di ospitare la Conferenza regionale degli aeroporti di quest'anno”, ha detto Radoslaw Wloszek, ceo di Cracovia. “Abbiamo quasi raddoppiato il numero di servizi aerei e il nostro traffico negli ultimi cinque anni. Oggi, il nostro aeroporto offre oltre 130 collegamenti diretti forniti da 24 compagnie aeree low cost. Arriveranno 39 nuove rotte quest'anno, aiutandoci a garantire una crescita del traffico passeggeri annuale del 17%”.

Gli aeroporti regionali non solo apportano benefici alle loro comunità ma affrontano anche sfide significative. Lo sviluppo di percorsi e reti è sempre più difficile. Infatti, a parte i low cost carrier che spostano l’attenzione su aeroporti primari, le compagnie major stanno alzando il livello e concentrandosi sui mercati più sicuri e a rendimento più elevato. Anche i consolidatori stanno facendo la loro parte, con almeno compagnie aeree europee chiuse dopo lo scorso settembre. Di conseguenza, gli aeroporti regionali più piccoli prevedono un calo della loro connettività diretta del 2,9% quest’estate.

La sostenibilità economica rimane pertanto una preoccupazione costante per molti aeroporti regionali, specialmente in un momento in cui la Commissione europea sta riesaminando le sue linee guida sugli aiuti di Stato. Il 61% degli aeroporti che movimentano meno di cinque milioni di passeggeri all'anno sono in perdita, e la percentuale sale al 71% per quelli con meno di un milione di passeggeri.

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte