EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

VisitBritain: segnali di crescita dal mercato italiano

05/06/2019 10:59
"L’impatto della Brexit ha inciso soprattutto sui Paesi europei, che rappresentano i due terzi del mercato" afferma a Guida Viaggi in occasione di ExploreGb2019 Patricia Yates

“L’impatto della Brexit ha inciso soprattutto sui Paesi europei, che rappresentano i due terzi del mercato, bacino estremamente importante per noi. Controtendenza, con aumenti importanti le destinazioni lungo raggio quali Stati Uniti e Cina”. Ad affermarlo a Guida Viaggi durante ExploreGb2019 a Harrogate è Patricia Yates, director strategy and communications VisitBritain – VisitEngland
Le contromisure messe in atto, in accordo con il Governo, vogliono rimarcare l’accoglienza e il caloroso benvenuto che il Paese riserva ai turisti stranieri, ma vogliono fornire anche una serie di informazioni pratiche tra cui quali documenti usare, uno dei motivi di maggior preoccupazione dei viaggiatori.

La manager si sofferma sui numeri e sottolinea che dal mercato italiano "abbiamo previsto di chiudere l’anno 2019 con un piccolo segno positivo, seppur contenuto del 2%, per un totale 1,9 miliardi di presenze con una spesa di 914 milioni di sterline, +4%”. 

Il mercato europeo è il bacino d’utenza primario, "proprio in questi giorni abbiamo lanciato una campagna pubblicitaria nel Belpaese con il claim ‘Don’t miss British Summer’ per sostenere la flessione in atto”, aggiunge Yates.

Sul versante delle prenotazioni multichannel, VisitBritain ha adottato la strategia di arricchire e curare maggiormente i contenuti dei canali b2b e b2c, in modo tale che quello professionale sia di sostegno a quello rivolto al pubblico, in modo coordinato ed efficace. g.c.


 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte