EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il tax free continua la sua parabola di crescita

05/06/2019 16:52
In evidenza il comparto outlet, che dopo aver raggiunto nel 2018 il 9% dell’intero mercato, nel primo trimestre ha registrato un +11%

Una crescita moderata del tax free a livello europeo, con un +2% di total sales. Francia e Italia sono i mercati trainanti, rispettivamente con +6% e un +4% nel primo trimestre 2019. A dirlo gli ultimi dati di Planet, fornitore globale di servizi di pagamento e di servizi digitali che lavora con oltre 3mila commercianti e 100 banche partner in 59 Paesi del mondo.

“In incremento – afferma Sara Bernabé, general manager Italy -, con tassi di crescita importanti, Usa, Taiwan e Corea del Sud, in sofferenza i russi, stabili i cinesi. Ad aprile il mercato torna a crescere (+11%), anche la Germania torna al segno positivo. L’Italia registra un +8%, con un ritorno dei cinesi nelle boutique e un aumento dell’11% del loro scontrino medio; anche il mercato russo sembra aver ripreso fiato”. A distinguersi in particolar modo nel primo trimestre è il comparto outlet che, a differenza del trend negativo dei full price stores, dopo aver raggiunto nel 2018 il 9% dell’intero mercato tax free, nel primo trimestre ha continuato la sua crescita con un +11%: “Nonostante la sofferenza sui cinesi e i russi, altre nazionalità vedono tassi di crescita esplosivi”, commenta Bernabé. I viaggiatori della Corea del Sud, con un 18% di market share (+49% rispetto al 2018) e uno scontrino medio di 643 euro scalzano dalla seconda posizione i russi, stabili intorno al 13% di quota di mercato (in prima posizione restano i cinesi, che nel primo trimestre 2019 hanno rappresentato il 24% dell’intero mercato outlet con uno scontrino medio di circa 606 euro). Al quarto posto Taiwan, con circa il 5%, precede gli Stati Uniti in crescita al 3,5%. In particolare proprio i viaggiatori statunitensi, oltre a godere degli effetti positivi del rafforzamento del dollaro, oggi principale volano di crescita degli acquisti a stelle e strisce, sembrano sempre più attratti proprio dall’esperienza di acquisto nei mall di lusso, dove si sono registrati i tassi di crescita più alti, sia in termini di volumi (+55%) sia di scontrino medio (+15%) rispetto allo scorso anno.

“La costante crescita del settore tax free anche in un periodo in cui gli arrivi internazionali sono rimasti pressoché invariati (+1% vs Q1 2018) significa che la capacità di attrarre il turista internazionale da parte degli operatori del segmento lusso sta aumentando in modo importante – esamina Bernabé -. Stando ai dati fino ad oggi, il 2019 potrebbe rappresentare un anno dei record per coloro che sapranno cogliere le opportunità offerte dai nuovi viaggiatori internazionali, soprattutto nel segmento dei mall di lusso dove i ritmi di crescita continuano inarrestabili”. n.s


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte