EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il piano Delta per Alitalia: tagli su flotta e rotte

14/06/2019 12:19
Dopo la sforbiciata la compagnia disporrebbe di 99 aeromobili, contro gli attuali 117. Tra i collegamenti interessati i voli da Napoli, Firenze e Pisa per Fiumicino, altri voli europei e il lungo raggio

Il piano Delta Air Lines per Alitalia nei primi tre anni prima passa dai tagli, in termini di aerei, collegamenti e personale, poi seguirà il rilancio dal 2023. E' quanto il vettore americano avrebbe proposto a Ferrovie dello Stato. La tesi è stata pubblicata oggi da il Corriere della Sera sulla base di tre fonti qualificate che hanno chiesto l’anonimato.

A quanto appreso dal quotidiano il documento sarebbe stato "condiviso con tutte le parti interessate", dicono sempre le fonti, pure con Atlantia, che lo avrebbe mandato ad Adr. Gli esclusi sono il Gruppo Toto e Claudio Lotito.

Entrando nel merito del piano, per quanto riguarda la flotta, l'ipotesi è la dismissione dei due Airbus A330 più vecchi e la restituzione del Boeing 777-300ER, impiegati per i collegamenti intercontinentali. Ci sarebbe anche la proposta di una messa a terra dei 15 Embraer E175 della divisione regional CityLiner. Sembra ci sia poi la disponibilità ad investire circa cinque miliardi di dollari dal 2023. Dopo queste mosse la nuova Alitalia disporrebbe di 99 aeromobili, contro gli attuali 117. Al "massimo 102", dicono le fonti. 

Il piano entra nel merito anche dei collegamenti. Le richieste avanzate da Delta a Fs sembra che prevedano un taglio dei voli da Napoli, Firenze e Pisa per Fiumicino, in quanto, a detta del vettore americano, le suddette tratte potrebbero essere sostituite dai Frecciarossa. Dal canto suo Fs ha fatto sapere che per un simile cambiamento serve del tempo, nell'ordine di qualche anno, in quanto prima bisogna adeguare gli snodi attorno a Roma.

Questi non sarebbero gli unici tagli, a passare sotto le forbici ci sarebbero anche altre rotte europee giudicate non profittevoli, a seguito della concorrenza delle low cost. I tagli interessano anche il fronte long haul. I suggerimenti dati da Delta prevedono la cancellazione della Roma-Johannesburg in quanto giudicato in perdita, si legge sul quotidiano. Infine, la compagnia americana vorrebbe chiudere le attività verso Santiago del Cile. Una mossa che potrebbe celare ulteriori tagli? 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte