EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

FuturViaggi, la Thailandia cresce

18/06/2019 09:22
Anche grazie all'attrattiva del nord del Paese, che propone nuove strutture e nuove opportunità di vacanza. Ma l'aumento della moneta locale non rende più la vacanza low cost

E' Gianni Iorio, product manager di FuturViaggi, a commentare a Guida Viaggi la sua sesta partecipazione a Ttm Thailandia travel mart plus, la fiera di turismo svoltasi a Pattaya. “La Thailandia ha sempre una grande attrattiva per gli italiani. Noi offriamo un prodotto medio alto, di nicchia, con alberghi particolari che scegliamo personalmente. Partecipiamo a questa manifestazione per trovare delle nuove offerte, nuove opportunità di vacanza. Vogliamo essere al passo. Ma qualcosa è peggiorato. La Thailandia non è più la destinazione economica di un tempo. Il baht, la moneta locale, è cresciuto enormemente. Oggi al bar per un caffè e un cappuccino spendi quello che un tempo serviva per un pranzo. Ma è la domanda poi che stabilisce il prezzo. Il boom del turismo negli ultimi cinque anni, soprattutto quello della Cina, ha fatto lievitare i prezzi. E gli albergatori hanno aumentato le tariffe. Il baht è sproporzionato e di conseguenza sfavorevole per i turisti”.

Il tour operator romano porta in Thaliandia circa mille passeggeri all'anno. “Aumenta ogni anno anche il numero delle agenzie con cui lavoriamo, ma in maniera limitata. Non possiamo allargarci troppo, altrimenti dovremmo creare un booking con 20 persone. Il rischio è di offrire un prodotto non curato. Non vogliamo perdere in qualità, essendo un piccolo tour operator”.

Iorio ha auspicato che la presenza al Ttm non solo di FuturViaggi, ma anche degli altri tour operator italiani che vendono la Thailandia, sia riconosciuta e apprezzata. “Siamo sempre gli stessi operatori a partecipare e a mostrare interesse per la destinazione. Il Paese sta puntando sul Nord per alleggerire le zone più battute e offrire nuovi aspetti e luoghi di vacanza. Non ci aspettiamo che qualcuno ci premi, ma per lo meno che venga apprezzato il nostro sforzo per essere sempre aggiornati”.a.to.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte