EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Valli Resilienti, rinascita attraverso il turismo sostenibile

19/06/2019 15:55
Il progetto è finanziato da Fondazione Cariplo e coinvolge 11 partner. Le proposte del catalogo acquistabili online oppure presso il tour operator Mete Vagabonde

A due passi da Brescia, a quattro da Milano e Verona. Le valli Trompia e Sabbia sono tutte da scoprire, patrimonio di cultura e di verde, di antiche tradizioni e di un turismo che vuol essere solidale, inclusivo e accessibile ma anche leva di marketing e volano economico in una zona che ha vissuto una forte industrializzazione e che oggi si rivolge all'ambiente e all'esperienzialità per creare nuovi momenti di aggregazione e indotto sul territorio.

Riattivare le aree marginali del territorio lombardo, valorizzare il patrimonio naturale, sociale e culturale, coinvolgere e mettere in rete le comunità locali. Sono alcuni degli obiettivi del progetto triennale Valli Resilienti - circa 4,5 milioni di euro, 600 chilometri quadrati di aree e 40mila abitanti coinvolti, 11 partner - cofinanziato da Fondazione Cariplo nell'ambito del programma intersettoriale AttivAree e promosso dalla Comunità montana di Valle Trompia e di Valle Sabbia.

Due le anime, una turistica e l'altra valoriale, più legata agli obiettivi di sviluppo locale sostenibile e responsabile, che scommette sul legami di collaborazione presenti nelle comunità delle valli, e quattro i driver: Valli Smart, Valli Solidali, Valli Collaborative e Valli Viventi. Il progetto, sviluppato sui tre key leg Greenway (turismo slow, trekking e bike), negozi di vicinato e Linfa - servizi in movimento. com (sito e app) coinvolge oggi 120 posti letto, 20 produttori locali, 15 negozi di vicinato, 19 strutture ricettive, 22 tipologie di proposte turistiche.

Tra le varie azioni, un piano di marketing territoriale che allo scopo di contribuire ad aumentare l'attrattività delle aree marginali rendendo rendendole meta di interesse ma anche potenzialità per gli investitori e polo attrattivo per i residenti delle zone limitrofe.

"Il programma AttivAree ha puntato sui territori marginali attraverso la messa sistema e la valorizzazione del loro patrimonio culturale, naturale e sociale”, dichiara Elena Jachia, direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo, responsabile programma AttivAree. “Dalla Via del ferro ai paesaggi immersi nel verde, dall'accoglienza tipica montana ai prodotti locali, Valli Resilienti promuovere caratteristiche culturali, economiche, storiche di un popolo resiliente per genetica. Il progetto vede tra i protagonisti diversi soggetti del tessuto istituzionale sociale, le comunità montana di Valle Trompia e Valle Sabbia e i rispettivi consorzi di cooperative sociali sono affiancate da 13 partner locali, tra i quali 25 comuni, l'Università di Brescia e la Camera di Commercio, tutti accomunati dalla voglia di mettersi in gioco e stimolare il cambiamento e le potenzialità delle valli, collaborare per farle risorgere e creare nuove attrattive in termini di occupazione, sviluppo turistico e wellfare".

Attraverso il progetto Valli Resilienti si è avviato un processo di cambiamento in primo luogo identitario avvalendosi anche della professionalità del tour operator Mete Vagabonde, che ha apportato empowerment e affinamenti del prodotto. I tour del catalogo sono acquistabili online oppure presso il tour operator.

Il progetto Valli Resilienti, in particolare le opportunità turistiche che le due valli hanno sistematizzato attraverso la nascita del Circuito delle valli accoglienti e solidali, saranno presentati a Brescia nel pomeriggio del 26 giugno presso Ambiente Parco. p.o.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte