EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Le carte di credito entrano nel mondo della criptovaluta

20/06/2019 10:09
Non solo Facebook. Tra gli "azionisti" di Libra, la criptovaluta che sarà operativa nel 2020, troviamo anche Mastercard e Visa: si prepara la rivoluzione nei pagamenti digitali?

Non solo Facebook. Se in questi giorni di presentazione del progetto, la nuova criptovaluta Libra ha fatto rumore soprattutto per la presenza – tra i suoi "azionisti" principali - del social network di Mark Zuckerberg, è inevitabile rilevare la presenza di altri big player strategici che - insieme a Fb - costituiscono l’ossatura di Libra Association, il cuore pulsante della nuova valuta che ne gestirà la blockchain sulla quale si baserà.

In prima fila tra i membri fondatori troviamo infatti anche i giganti della gestione delle carte di credito Visa e Mastercard, che avranno anche la responsabilità di mettere a disposizione i loro rodatissimi circuiti di pagamento

L’associazione, che è aperta a nuovi investimenti esterni purché con budget minimo da 10 milioni di dollari e che - rispetto ad altri esperimenti di cripto valuta più o meno riusciti - vuole essere una valuta stabile, non soggetta a fluttuazioni, e pertanto legata a parametri più certi quali i titoli di stato, conta nelle sue fila anche società finanziarie che si occupano nello specifico della gestione della riserva su cui si basa la stabilità della cripto valuta e aziende come Paypal e PayU.

Sul versante dei capitali di rischio, invece, la società può contare su Union Square Ventures e Andreessen Horowitz. Infine, tra le aziende che già sono entrate a far parte della piattaforma ci sono brand da prima pagina come Uber, Lyft, eBay, Spotify e Booking, mentre per le telecomunicazioni Libra potrà contare sulle reti Vodafone e Iliad


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte