EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Italia-Usa: il progetto Eb-5 cerca 26 investitori

24/06/2019 09:57
Imprenditori, studenti, professionisti, ma anche famiglie, i target ricercati, motivati da diverse ragioni o per accompagnare i figli che studiano in America o per aprirsi ad una nuova carriera

C'è un progetto nuovo di investimento per l'Italia, l'ambito è il real estate, il mercato è quello americano, il suo nome è EB-5, ne abbiamo dato notizia qualche giorno fa, ora aggiungiamo ulteriori dettagli. La scorsa settimana si è svolta a Milano la convention nazionale di EB-5 Italy, società con sede operativa a Torino e a Ny, che sta divugando nel nostro Paese il progetto, che fa da ponte di collegamento tra Italia e Stati Uniti per supportare i cittadini e le famiglie italiane nel processo di ottenimento della residenza oltreoceano tramite il programma di investimento EB-5. Tra i vantaggi previsti dal programma c'è l'accesso in 12-24 mesi alla green card e alla residenza permanente per l'investitore e la famiglia, cittadinanza e passaporto americano dopo 5 anni di permanenza stabile.

"Il focus è il mercato americano - esordisce Fabio Di Prima, presidente EB-5 Italy e vice president di Forte Real Estate Development, società di investimento e sviluppo immobiliare con base nel New Jersey -, si tratta del primo progetto di EB-5 Italy, al momento dobbiamo educare gli italiani a questo tipo di iniziativa, nuova per il nostro mercato - riconosce il manager -, anzi innovativa. EB-5 è un programma che nasce per creare posti di lavoro permanenti in America. Per legge ogni investitore deve generare 10 posti di lavoro". 

Il progetto è aperto a più nazionalità, è nato come programma pilota negli anni '90, con l'intento di incentivare l'economia locale, ma anche di garantire un filtro di ingresso. "E' soggetto a ripetute revisioni, il governo americano lo ha nuovamente approvato a febbraio ed esteso fino a settembre, sembra, ma non è ufficiale, che l'intenzione sia di rinnovarlo per altri due anni". L'obiettivo non è solo quello "di generare occupazione locale, ma anche di incentivare i capitali stranieri ad investire in America". Un punto fermo è che il progetto "deve essere approvato dal governo americano - ci tiene a precisare Di Prima - e deve essere in linea con la creazione di posti di lavoro".

Quali sono i passi che sono stati fatti? E' stato creato un fondo aperto a 26 investitori. Ad oggi sono "due gli investitori che hanno sottoscritto con capitale già versato, stiamo ricevendo molta attenzione - afferma il manager -, abbiamo degli appuntamenti in corso".
Per capire a chi si rivolge il progetto è interessante soffermarsi su alcuni dettagli legati ai due attuali investitori. "Uno è un professionista di 35 anni, già residente negli Stati Uniti con un visto non permanente, che non dà accesso alla green card, l'altro è uno studente, che studia in America e dispone di una student visa". Imprenditori, studenti, professionisti, ma anche famiglie, sono questi i target ricercati, "persone motivate da diverse ragioni di investimento in loco, o per accompagnare i figli che studiano in America o professionisti che vogliono aprirsi ad una nuova carriera". 

Il progetto di investimento proposto da EB-5 è The View, è in corso di realizzazione ed è situato alle porte di Ny. L'obiettivo è riqualificare l'area di Lincoln Boulevard, nel New Jersey, con la trasformazione di proprietà immobiliari vacanti e sottoutilizzate in moderne unità abitative e spazi commerciali. Si tratta di 200 unità d'affitto. Il progetto sarà realizzato entro il 2021 e creerà 317 posti di lavoro, "rappresenta quindi la certezza di accedere alla green card", precisa Di Prima. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte