EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

L'appello di Andrea Mele: "Fronte comune per ragionare con i vettori"

25/06/2019 09:45
Il responsabile dei rapporti con i vettori per Astoi Confindustria Viaggi assicura: "Siamo giunti al livello più basso nella collaborazione tra le parti"

Una visione squilibrata delle forze in campo. E’ quella che riguarda il confronto tra compagnie aeree e operatori turistici. Andrea Mele, responsabile rapporti con i vettori di Astoi Confindustria Viaggi, conferma: “Siamo giunti al livello più basso nei rapporti di collaborazione tra compagnie e t.o.-adv”.

Astoi ad esempio ha lanciato la campagna per chiedere l’adeguamento alla Direttiva sul cambio nome, ma l’unico vettore con il quale si è trovato un accordo quadro è stata Alitalia. “Abbiamo scritto a 40-45 vettori, ma 30 non hanno risposto e dagli altri abbiamo ricevuto risposte generiche”, commenta Mele, e aggiunge: “Ci trattano come se fossimo dei dipendenti, senza però essere pagati, a dispetto di un lavoro enorme da parte nostra, che praticamente la compagnia aerea subappalta, visto che non hanno più struttura in Italia”.

La ricerca di un dialogo sembra una battaglia persa e “a questo punto non resta che fare fronte comune tra operatori e adv, come è avvenuto lo scorso anno sul tema carte di credito”, conclude.

Il servizio sui rapporti vettori e trade nel numero di Guida Viaggi in distribuzione questa settimana


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte