EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Dusi: "Capoverde non risente della ripresa del Mar Rosso"

26/06/2019 16:20
Il livello di spesa si è alzato. L'Italia deve fare i conti con mercati quali quello inglese e tedesco e colossi quali Tui, con 70 voli a settimana su Sal

Il prodotto di Caboverdetime trova consensi nelle adv, "dove inizia ad essere riconosciuto - commenta il direttore commerciale, Pietro Dusi -. Giugno e luglio viaggiano ad un +20%, +25% in termini di riempimento, ad agosto arriviamo ad un +50%". I dati riguardano l'Halos Casa Resort, paragonati con quelli del Crioula del 2018. A fronte della crescita messa in atto dal t.o. in termini di prodotto e di forze commerciali, gli obiettivi prefissati per il 2019 puntano ad un incremento del 15/20% di fatturato.

Dal canto suo il t.o, finita l'era del Crioula, ha come eredità l'importante bacino di repeater legati alla struttura, ora non più esistente. A tal proposito il manager sottolinea che "Halos Casa Resort riscuote ottimi riscontri dal fronte repeater, arrivando al 30/35%" ed osserva che i repeater del Crioula hanno subito una piccola modifica, "i single hanno lasciato il posto a chi viaggia in coppia e in famiglia". 

L'Hotel Sobrado, invece, si presta anche per un turismo d'affari e per chi "conosce già l'isola, forte del fatto che Sal è una meta facile e sicura, in più Santa Maria è ricca di locali, c'è una buona parte di turismo che chiede anche solo una notte più la colazione". Un po' come avviene alle Canarie, ma con il plus di avere una "stagionalità più lunga". 

Tra gli aspetti messi in luce dal manager, si assiste ad un cambiamento del "mercato del turismo a Capoverde, il livello di spesa si è alzato", afferma Dusi. E' un mercato molto preciso, che non va ad intercettare o risentire della forte ripresa del Mar Rosso. Questo perchè "il turista che sceglie l'Egitto è diverso da quello che sceglie Sal. Infatti, la ripresa dell'Egitto va ad influire poco sul nostro tipo di prodotto. Inoltre, chi conosce Capoverde la sceglie perchè sa quello che può trovare. Tra le adv, chi ha compreso Capoverde è in grado di venderla senza lasciarsi influenzare dai tassi di riempimento che sta avendo l'Egitto". 

Se si guarda ai principali bacini stranieri che generano flussi, si ha che i primi mercati sono quelli inglese e tedesco, "ma si sta aprendo anche l'Est Europa con Bulgaria e Repubblica Ceca". Sul fronte del tour operating straniero l'Italia deve competere con realtà quali Tui, che ha "70 voli a settimana a Sal e con Thomas Cook con 2 voli a settimana sempre su Sal". s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte