EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Cesare Foà scrive all'Enac: "Bisogna affrontare la problematica low cost e charter"

04/07/2019 17:44
La richiesta avanzata dal presidente di Advunite all'ente è di "salvaguardare la nostra categoria che risulta essere stata abbandonata"

Cesare Foà, presidente della associazione #Advunite, ha deciso di inviare una lettera all'Enac, l'oggetto è "Disagi aerei". Ecco quanto viene scritto, che riceviamo e pubblichiamo:

"La nostra associazione di agenzie di viaggi nel tutelare gli interessi della categoria scrive al vostro ente per sollecitare un immediato riscontro. Con urgenza  bisogna affrontare la problematica delle compagnie aeree low cost e charter che non sono mai state contrattualizzate dagli operatori in maniera corretta e a favore degli utenti. Già negli anni passati abbiamo provato a contattarvi e a chiedervi una mano sulla scellerata, vendita di aerei "fantasma", e non solo, ora la situazione potrebbe sfuggirci di mano perché tutti hanno capito della mancanza di controlli e ne approfittano in maniera allucinante. Pertanto vi chiediamo di salvaguardare la nostra categoria che risulta essere stata abbandonata dal vostro ente, e non solo, che dovrebbe tutelare i diritti di noi tutti agenti di viaggio e dei cittadini.

Già nel mese di giugno abbiamo visto le compagnie low cost non offrire riprotezione ai clienti. Questo come è noto, è un enorme disagio per le agenzie di viaggio e i tour operator ed è un grande costo. Le agenzie hanno il contatto con i clienti e a volte ci rimettono di tasca propria, i secondi spesso non sanno cosa fare perché la risposta delle compagnie low cost è semplice: non riproteggiamo.

Quindi  la domanda che sottoponiamo a voi e ai ministri Centinaio e Toninelli che ci leggono in copia: come possiamo applicare il Codice del turismo in Italia se non ci mettete in grado di operare correttamente? Se tali compagnie non riproteggono i passeggeri, come previsto dalle normative in vigore, perché dobbiamo essere noi responsabili?

Il vostro ente, pagato dai contribuenti, quali multe applica ai vettori che si comportano scorrettamente? Queste sono domande che facciamo pubblicamente sui giornali di categoria e non per avere una risposta rapida e prima dell'estate dove prevediamo molte situazioni particolari". 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte