EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il cash sotto la lente di Bankitalia

02/09/2019 14:57
Segnalazione per chi movimenta più di 10mila euro al mese tra versamenti e prelievi. Le banche dovranno segnalare gli sforamenti


Sulla scorta dell’iniziativa promossa dall’Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d’Italia, da ieri ulteriore stretta su chi movimenta più di 10mila euro al mese (in precedenza erano 15mila). Banche, poste e altri istituti di pagamento dovranno infatti segnalare gli sforamenti con dichiarazioni su base mensile.

Il primo invio riguarderà tutti i dati relativi ai mesi di aprile, maggio, giugno e luglio e dovrà essere effettuato entro il 15 settembre.

Nonostante un aumento degli strumenti digitali, in Italia l’uso del contante sfiora ancora l’80% di tutti i pagamenti (pur con notevoli differenze geografiche) e, secondo una ricerca dell’Uif, “l’utilizzo del contante risulta correlato positivamente con le dimensioni dell’economia sommersa”.

L’eccessivo uso del contante causa, secondo il Corriere Economia, “anche un aumento dei rischi per gli esercizi che tengono molto denaro in cassa”.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte