EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Norwegian chiede una dilazione per la restituzione dei prestiti

03/09/2019 14:32
Gli slot a Gatwick come garanzia

Norwegian scoprirà in meno di due settimane se il suo tentativo di avere più tempo per rimborsare $ 380 milioni di prestiti ha avuto successo. La compagnia aerea si è offerta di offrire i suoi preziosi slot a Gatwick come garanzia per allungare i tempi di restituzione dei prestiti.

Un prestito dovrebbe maturare a dicembre e l'altro nell'agosto 2020. La compagnia aerea, che è la terza più grande a Gatwick dopo British Airways e easyJet, ha chiesto che i prestiti siano rinviati rispettivamente a novembre 2021 e febbraio 2022. Il 16 settembre si svolgerà una riunione degli obbligazionisti.

"Quello che stiamo facendo ora è assicurarci di disporre di liquidità sufficiente per i prossimi dodici mesi", ha dichiarato il direttore generale ad interim Geir Karlsen, subentrato quando Bjorn Kjos, uno dei fondatori della compagnia aerea, si è dimesso a luglio.

Un analista, Daniel Roeska di Bernstein, ha dichiarato alla Cnn Business: "Stanno gestendo la crisi nel miglior modo possibile, ma sono sull'orlo di una scogliera". Tuttavia, l'analista Jacob Pedersen della Sydbank ha affermato che si tratterebbe di "una soluzione eccellente all'emissione", aggiungendo: "Dobbiamo vedere se gli obbligazionisti la penseranno allo stesso modo".

Di recente, Norwegian ha subìto diversi traversie, tra cui la messa a terra forzata della sua flotta di Boeing 737 Max. Non essendoci ancora notizie su quando l'aereo sarà di nuovo operativo, Norwegian ha annunciato il mese di eliminare tutti i suoi voli transatlantici dall'Irlanda.

La low cost ha rivelato anche che i ritardi nei pagamenti delle società di carte di credito hanno ridotto il capitale circolante di circa $ 439 milioni nel secondo trimestre di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2018. Il ritardo ha spazzato via i 353 milioni di dollari raccolti in un'emissione azionaria a marzo, nonché i 102,6 milioni di dollari realizzati dalla sua recente vendita di una partecipazione in una banca norvegese.

Se gli obbligazionisti rifiutassero di estendere il debito di Norwegian, la compagnia aerea potrebbe essere costretta a riconsiderare la vendita a un player più grande. In precedenza ha ricevuto - e respinto - le offerte di acquisizione da parte della Iag e da Lufthansa.


 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us