EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aigle Azur, il tesoretto di rotte e slot nelle mani di due big

05/09/2019 10:27
Si tratterebbe di Iag o Air France. Intanto la compagnia aerea smetterà di vendere biglietti dal proprio sito dal prossimo martedì 10 settembre, una situazione che rischia di lasciare senza lavoro più di mille persone

Il tesoretto di rotte e slot di Aigle Azur potrebbe andare a due big, Iag o Air France. Frantz Yvelin, direttore generale della compagnia, non ha probabilmente dormito molto nelle ultime ore. Alle 7 del mattino era già negli studi della rete di news 24 ore su 24, Bfm, per annunciare le dimissioni e lo stop delle attività del sito da martedì 10 settembre. Lunedì è stata presentata la sospensione dei pagamenti come misura precauzionale nel caso in cui appaia un investitore, ma tutto fa pensare alla parola fine: sono rimasti cinque giorni per evitare licenziamenti di massa.

"Oggi annuncio le mie dimissioni", ha detto Yvelin. “Negli ultimi due anni ho fatto tutto il possibile per salvare l'azienda, preservando oltre il 90% dei posti di lavoro. Ma questo non è stato accettato dai sindacati. Il signor Houa ha fatto un colpo di stato (l'azionista si è dichiarato direttore generale in un conflitto interno) e semplicemente non posso combattere contro tutti ".

Aigle Azur volerà ancora qualche giorno in più nel caso in cui si presentasse un investitore. Due possibili piani sono ancora in cantiere: un rilevamento da parte del gruppo Iag o di Air France.

Nonostante abbia fatturato 329 milioni di dollari e trasportato 1,9 milioni di passeggeri, la Francia vede dunque lo stop della sua seconda compagnia aerea. La maggior parte delle operazioni del vettore si svolgono tra l'Algeria e Parigi Orly, dove ha la sua unica base. Probabilmente andranno anche persi i 1.150 posti di lavoro, di cui 350 in Algeria.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte