EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia, il Mef frena sul suo ingresso

12/09/2019 14:52
Ancora incerto il destino della compagnia di bandiera dopo la richiesta di proroga dal 15 settembre al 31 ottobre per limare gli ultimi dettagli e presentare l'offerta definitiva
A dare notizia di un nuovo rinvio sulla questione del salvataggio di Alitalia è stato Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Fs. Si legge: "Con riferimento alla partecipazione all’operazione del Mef, che è il presupposto alla firma del contratto, a seguito di alcuni recenti incontri/interlocuzioni, il Mef ha in via informale manifestato il proposito di formalizzare il coinvolgimento subito dopo l’eventuale sottoscrizione del contratto".
 
Una situazione di stallo già manifestata dall'allora ministro del Tesoro Giovanni Tria in dissenso dalla posizione di Luigi Di Maio circa la scesa in campo dello Stato per salvare la compagnia di bandiera.
 
Da parte di Ferrovie, che a fine agosto ha inviato al Mef una lettera priva finora di risposta, la posizione di Via XX Settembre, "desta particolare preoccupazione e richiede di essere chiarita al più presto e in ogni caso prima della presentazione dell’offerta definitiva". Secondo quanto riporato dal Messaggero, è evidente che questo ostacolo va rimosso per definire la compagine della Newco. Secondo le previsioni, infatti, Fs e Atlantia dovrebbero sottoscrivere una quota del 35% a testa. Sarebbe stato chiesto a Delta di aumentare la partecipazione deliberata del 10% ad almeno il 15% e il Tesoro dovrebbe convertire in capitale gli interessi (145 milioni) sul prestito ponte, dopo il deposito dell’offerta e il decreto del Mise di cessione degli asset, ma prima del closing. 
 
Nel frattempo, la nuova proroga potrebbe cadere al 31 ottobre.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte