EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fiere, Mice, grandi eventi: il Medio Oriente si prende il turismo

19/09/2019 09:00
Il World Travel and Tourism Council stima il valore di mercato del settore in oltre 133 miliardi di dollari entro il 2028

Gli eventi, intesi come volano per la crescita del turismo, saranno il tema ufficiale dell'Arabian Travel Market (Atm) 2020, che si svolgerà al Dubai World Trade Center da domenica 19 a mercoledì 22 aprile 2020.

Secondo i dati del World Travel and Tourism Council (Wttc), si prevede che il contributo diretto dei viaggi e del turismo al Pil del Medio Oriente aumenterà, con una crescita del 4,2% annuo, fino a 133,6 miliardi di dollari entro il 2028, trainato dal turismo a seguito di megaeventi sportivi e politici, festival culturali, concerti ed eventi Mice.

“Negli ultimi anni - spiega Danielle Curtis, director ME, Arabian Travel Market - eventi di ogni genere sono diventati driver sempre più importanti per gli arrivi internazionali negli Emirati Arabi Uniti e nella più ampia area Mena (Middle East and North Africa)”.

"In quest'ottica, il tema principale di Atm 2020 sarà lanciato come piattaforma per esplorare l'impatto che gli eventi hanno sulla crescita del turismo nella regione e per ispirare il settore dei viaggi e dell'ospitalità sulla prossima generazione di eventi, riunendo al contempo i dirigenti senior sotto lo stesso tetto per quattro giorni".

Nei soli Emirati Arabi Uniti, i principali centri espositivi di Dubai e Abu Dhabi hanno registrato una crescita del 14% in termini di sviluppo tra il 2016 e il 2018, con Dubai World Trade Center che ha accolto 3,4 milioni di visitatori nel 2018 e Abu Dhabi National Exhibition Centre, in combinazione con Al Ain Exhibition Centre, che ha datodare il benvenuto a oltre due milioni di persone.

Expo 2020 sarà il più grande evento mai organizzato nel mondo arabo. In programma dall'ottobre 2020 all'aprile 2021, saranno 192 i padiglioni provenienti da Paesi di tutto il mondo, con oltre 25 milioni di visitatori. Sono previsti 145mila ingressi per ognuno dei 173 giorni di apertura. Gli organizzatori dell'evento prevedono 11 milioni di visite da parte di persone che vivono negli Emirati Arabi Uniti e 14 milioni di stranieri. Secondo la società di consulenza EY, ciò fornirà una spinta all'economia locale quantificabile in 33,4 miliardi di dollari (122,6 miliardi di Aed), sostenendo l'equivalente di circa cinquantamila posti di lavoro a tempo pieno all'anno.

Secondo un recente rapporto della società immobiliare Savills, in Arabia Saudita Vision 2030 ha stanziato 64 miliardi di dollari per progetti di cultura, tempo libero e intrattenimento nel prossimo decennio. Si prevede che questo investimento, combinato con un più facile accesso ai visti, aumenti significativamente l'attrattiva del Paese, che punta su un entertainment in grado di accogliere 25 milioni di visitatori entro il 2021.

“Nel 2018 - aggiunge Curtis - gli eventi in l'Arabia Saudita hanno visto un aumento del 103%, con un totale di 61 appuntamenti di rilievo in 349 giorni. L'anno scorso è stato anche una pietra miliare in termini sportivi, con eventi come il King Salman Tennis Championship, il Wwe Crown Jewel e la Formula E".

Atm, considerato un barometro per il settore turistico in Medio Oriente e Nord Africa, ha accolto nel 2019 quasi 40mila persone, in rappresentanza di 150 Paesi, e oltre 100 nuovi espositori.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte