EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Per Capo Verde è il momento di Sal

20/09/2019 09:14
E' in atto un grande sviluppo supportato dal governo locale che sta richiamando l'interesse di numerosi investitori, in particolare dal Nord Europa

"Tanti dicono che Sal diventerà le nuove Canarie", "ma con un clima più favorevole", aggiunge Andrea Balzanelli, che, in Cabo Verde Time Club & Resorts, ha assunto la carica di direttore del Club Hotel Halos Casa Resort. Farà anche da supervisore al Sobrado Boutique Hotel, che avrà il suo direttore residente, 50 camere, nuovo, situato nel centro di Santa Maria, più orientato agli uomini di affari come target, è anche un'alternativa per chi non ricerca la vacanza in all inclusive. 

Torniamo al manager e a Sal. Una località che lui conosce molto bene, perché ci ha già lavorato per tre anni, dal '96 al '99, un lasso di tempo che è bastato per farlo innamorare di questo posto, al punto tale che ha deciso di andarci a vivere. Lunedì parte la sua nuova avventura, è tutto pronto a Sal, dove sta per partire anche la nuova stagione del t.o.

Il grande "salto"

"Sal è un'isola che negli ultimi anni ha avuto un cambiamento fortissimo - racconta Balzanelli -. L'ho vista cambiare piano piano, ma nell'ultimo periodo ha avuto uno sviluppo notevole, con tanti resort che sono sorti, in particolare il paesino di Santa Maria ha avuto un grande sviluppo supportato dal governo - racconta il manager -. Il che ha portato alla realizzazione di un nuovo aeroporto, di nuove strade, è stato rifatto il centro, sono sorti negozi, bar, ristoranti. Ci sarà un ospedale nuovo, che aprirà a breve, finanziato dal fondo del turismo. E' cambiata molto Sal ed anche Santa Maria, ma secondo uno sviluppo giusto, rispettoso del territorio, che, a mio modo di vedere, è solo a metà strada".
Il manager parla con cognizione di causa, con entusiasmo e passione. Conosce la realtà di ieri e ha visto la realtà di oggi, al punto tale da poter asserire che sembra risentire di un retaggio legato a una "idea passata, quando era più un luogo per viaggiatori mentre ora è diventata un luogo per viaggiatori e turisti". 

Gli atout

Balzanelli crede molto in Sal e non ha dubbi che avrà "un grande sviluppo". Ha dalla sua un serie di atout che la rendono interessante, per esempio rispetto alle Canarie "ha un mare più caldo di 5° gradi, vi si può fare la balneazione tutto l'anno, non piove mai, la temperatura oscilla dai 25 ai 30 gradi, ha un governo stabile, vige la democrazia dal '75. Il 95% della popolazione è di religione cattolica ed è molto accogliente". Al punto tale che esiste un'espressione per identificare questo requisito, morabeza, "il culto dell'ospitalità".

Gli investitori stranieri

La moneta è stabile, a cambio fisso. Sono tutti elementi questi che hanno convinto numerosi investitori, in particolare dal Nord Europa, Spagna e Italia, ad investire nel Paese, complice anche una situazione geopolitica internazionale di alcuni Paesi che ha messo ancora più in risalto lo stato di tranquillità che vige a Capo Verde. Il governo prevede delle agevolazioni per chi investe e fa anche lavorare la popolazione locale, aspetto questo molto sentito (e rispettato) dalla holding Stefanina Group, di cui il t.o. fa parte. "E' una meta su cui stanno credendo in tanti a livello imprenditoriale e il mercato europeo sta andando forte. Quello che manca è il ritornare a Capo Verde, soprattutto da parte di chi ci è andato tanti anni fa", afferma il manager.
Anche il t.o. crede molto nello sviluppo di Sal, "è dove abbiamo la maggior parte dei terreni e degli investimenti, dove si è sviluppata la holding Stefanina Group", ma ciò non toglie che nelle sue proposte non tenga conto anche delle altre isole di Capo Verde, proponendo i combinati, di durata diversa, 7, 14, 21 notti a seconda delle richieste delle adv. s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte